Usa 2020, Facebook mostrerà la nazionalità delle pagine con più seguito

Contro le interferenze straniere nelle elezioni, Facebook inizierà a mostrare il Paese di provenienza dei post pubblicati dalle pagine con molto seguito. La novità prende il via negli Stati Uniti, dove a novembre si terranno le Presidenziali, e riguarda anche Instagram.

Si tratta di un’operazione di trasparenza – spiega la compagnia – per far capire agli utenti chi c’è dietro i post che leggono. Sapere da quale nazione è stato scritto un post “è particolarmente importante quando si tratta di elezioni”, evidenzia Facebook.

Mark Zuckerberg
(Foto Ansa – EPA/MICHAEL REYNOLDS)

Il social network negli ultimi anni è stato duramente criticato per avere ospitato post sponsorizzati di provenienza straniera e volti a interferire nelle elezioni di vari Stati. Il caso più eclatante sono i numerosi post del 2016 riconducibili a una fabbrica di troll russa e ritenuti capaci di aver influenzato la campagna elettorale statunitense che si è conclusa con l’elezione di Donald Trump.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA