Calcio, linee guida Uefa per ripartenza: finire campionati entro agosto poi coppe europee. Resta nome ‘Euro 2020’

​A seguito del posticipo di Uefa Euro 2020 all’estate del 2021 e dopo una dettagliata analisi interna e discussioni con i partner, il Comitato Esecutivo ha deciso che il nome del torneo resterà Uefa Euro 2020. Questa decisione permette alla Uefa di mantenere la sua vision del torneo per festeggiare il 60esimo anniversario dei Campionati Europei (1960 – 2020).
In una nota la Uefa sottolinea che questo servirà anche a ricordare come l’intera famiglia del calcio europeo si sia unita per rispondere alle circostanze straordinarie legate alla pandemia Covid-19 e il difficile periodo che l’Europa, e il mondo, ha dovuto attraversare nel 2020.
Questa scelta è in linea con l’impegno della Uefa di rendere Uefa Euro 2020 sostenibile e non generare sprechi addizionali. Tanto materiale brandizzato era stato già prodotto quando il torneo è stato posticipato. Un cambio del nome dell’evento avrebbe portato alla distruzione di quei materiali e a un’ulteriore produzione degli stessi.

diritti tv,calcio,pallone

(Foto Ansa)

​Il Comitato esecutivo della Uefa che si è riunito in videoconferenza ha stabilito che la stagione 2019/20 non dovrà andare oltre l’inizio di agosto e le 55 federazioni avranno tempo fino al 27 maggio per presentare i piani dei singoli campionati.
Due gli scenari esaminati dai gruppi di lavoro istituiti in collaborazione con la European Club Association (Eca), le Leghe Europee (El) e Fifpro Europe per il calendario, entrambi prevedono che il calcio a livello nazionale inizi prima delle competizioni per club: uno dei due prevede la gestione delle competizioni in parallelo mentre l’altro prevede di completare le partite dei campionati nazionali prima della ripresa delle coppe europee ad agosto.
Il Comitato esecutivo della Uefa ha approvato le linee guida sui principi di ammissibilità alle competizioni per club del 2020/21 che rispettano il principio del merito sportivo.
Pertanto, la Uefa​ esorta le federazioni nazionali e le leghe a considerare tutte le possibili opzioni per portare a termine le più importanti competizioni nazionali che danno accesso alle competizioni per club, pur sottolineando che la salute dei giocatori, degli spettatori e di tutti coloro che gravitano attorno al mondo del calcio, debba rimanere la preoccupazione principale in questo momento. ​La prossima riunione del Comitato esecutivo Uefa è prevista per il 27 maggio e entro quella data le federazioni nazionali dovranno presentare i piani dei singoli campionati. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Calcio. Ipotesi lotteria per l’assegnazione dei (pochi) posti allo stadio in Premier  nella prossima stagione

Calcio. Ipotesi lotteria per l’assegnazione dei (pochi) posti allo stadio in Premier nella prossima stagione

Calcio. Spadafora: lunedì Figc consegnerà protocollo con norme per ripresa campionato

Calcio. Spadafora: lunedì Figc consegnerà protocollo con norme per ripresa campionato

Calcio. ​Manchester United: per coronavirus dobbiamo restituire alle tv 20 milioni di sterline di diritti

Calcio. ​Manchester United: per coronavirus dobbiamo restituire alle tv 20 milioni di sterline di diritti