La F1 studia la ripartenza. Carey: obiettivo tornare in pista il 5 luglio. Ma all’inizio senza tifosi

La Formula 1 comincerà la sua stagione 2020 in Austria, sul Red Bull Ring di Spielberg, nel centro del paese, dal 3 al 5 luglio. Lo ha annunciato il presidente del circus, Chase Carey, in un comunicato. “Puntiamo a cominciare le corse in Europa a luglio, agosto e inizio settembre, con la prima in Austria nel week-end dal 3 al 5 luglio”, ha spiegato, precisando “a settembre, ottobre e novembre dovremo correre in Eurasia, in Asia e nelle Americhe e terminare la stagione nel Golfo, a dicembre, con il Bahrein prima della tradizionale finale ad Abu Dhabi, a conclusione di 15/18 corse”.

Chase Carey (foto Ansa – EPA/MICHAEL DODGE AUSTRALIA AND NEW ZEALAND)

“Ci aspettiamo che le prime corse siano senza tifosi”, ha aggiunto Carey, augurandosi di poter aprire i circuiti agli appassionati nel corso della stagione.

“Dobbiamo ancora risolvere molti problemi come le procedure per le squadre e gli altri nostri partner per entrare e operare in ogni paese”, ha affermato ancora. La salute e la sicurezza di tutti i soggetti coinvolti continueranno ad essere prioritari e andremo avanti solo se siamo certi di disporre di procedure affidabili per affrontare sia i rischi che i possibili problemi”, ha concluso.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Calcio e diritti tv. Lega di Serie A fa causa a Sky per i mancati pagamenti

Calcio e diritti tv. Lega di Serie A fa causa a Sky per i mancati pagamenti

‘L’ impatto del COVID-19 sulla Sport Industry’. Domani webinar gratuito by Mgp Sport Consulting

‘L’ impatto del COVID-19 sulla Sport Industry’. Domani webinar gratuito by Mgp Sport Consulting

Calcio. Ipotesi lotteria per l’assegnazione dei (pochi) posti allo stadio in Premier  nella prossima stagione

Calcio. Ipotesi lotteria per l’assegnazione dei (pochi) posti allo stadio in Premier nella prossima stagione