TOP 100 INFORMAZIONE ONLINE. A marzo l’emergenza mette il turbo alle audience. Ancora in testa Ciaopeople, editore di Fanpage e Cookist

Il mese di marzo, dominato dall’emergenza coronavirus, con le scuole chiuse, la maggioranza delle attività economiche sospese e gli italiani chiusi in casa per il lockdown, ha fatto esplodere la domanda di informazione, come dimostrano i dati sull’audience dei media online rilevati da Comscore.

“Le categoria News/Information cresce del 119% nel tempo speso totale rispetto allo scorso anno, e registra un +53% rispetto a febbraio 2020, mentre le visite sono aumentate del 144% rispetto a un anno fa”, osserva Fabrizio Angelini, ceo di Sensemakers, società che rappresenta Comscore in Italia.

In marzo, per la prima volta, due gruppi editoriali, Ciaopeople e Citynews, superano i 30 milioni di visitatori unici mensili e l’80% del reach (la quota sul totale dell’audience italiana di Internet che ammonta a 39 milioni). Ciaopeople totalizza 32 milioni 43mila di visitatori: il giornale online Fanpage 30 milioni, il sito di cucina Cookist quasi 8 milioni, Ogha.it, dedicato alla salute e al benessere, 3 milioni 200mila (la somma supera i 32 milioni in quanto molti visitatori frequentano più siti della società editrice napoletana). Il gruppo fondato da Luca Lani e Fernando Diana, con i suoi 51 giornali online, è secondo con 31 milioni 340mila visitatori unici; la testata nazionale Today.it è la più frequentata (quasi 12 milioni di visitatori), seguita da MilanoToday (6 milioni 164mila) e RomaToday (5 milioni).

Al terzo posto TgCom24 con il suo network di siti (Meteo.it, SportMediaset, eccetera, vedi l’elenco completo nelle note al piede della tabella), con oltre 28 milioni di visitatori unici, seguito al quarto posto da IlFattoQuotidiano.it (26 milioni 639mila), che è una singola testata non un raggruppamento di domini come i media precedenti (e tutti quelli indicati in azzurro nella tabella). Il giornale online diretto da Peter Gomez guadagna una posizione, superando di poche migliaia di visitatori Quotidiano Net del gruppo Monrif-Poligrafici Editoriale.

Sesto è il Corriere della Sera, con 25 milioni 652mila visitatori unici, dato stimato sulla base del comportamento di un panel di utenti, visto che il quotidiano diretto da Luciano Fontana non ha inserito nelle sue pagine i Tag di Comscore che consentono un rilevamento censuario del traffico online (lo stesso vale per gli altri media contrassegnati con un asterisco nella tabella). Anche IlMessagero.it guadagna una posizione e si piazza al settimo posto superando GialloZafferano, ottavo. Chiudono la top ten Il Sole 24 Ore e LiberoQuotidiano.it.

Sui cento media della nostra classifica solo sei vedono calare il proprio traffico in marzo; si tratta soprattutto di siti sui viaggi e i motori, due attività particolarmente penalizzate dall’emergenza sanitaria. Gli altri 94 crescono, quasi tutti a due cifre ma alcuni anche a tre cifre.

Tra i quotidiani gli exploit più significativi li hanno fatti Il Secolo d’Italia, il giornale della destra italiana diretto da Francesco Storace, che dal centesimo posto è balzato al 51esimo (+208%) e Il Foglio, fondato da Giuliano Ferrara e diretto da Claudio Cerasa (+150%). Ha raddoppiato i suoi visitatori (+106%) L’Eco di Bergamo, i cui articoli dall’epicentro del contagio sono stati ripresi anche dalla stampa internazionale, e lo stesso ha fatto Il Sole 24 Ore (+94%). In forte crescita anche Il Corriere Adriatico (+65%), Il Messaggero (+57%) e Il Mattino (+47%). Tra i quotidiani sportivi i migliori risultati in termini di audience sono quelli della Gazzetta dello Sport (+58%) e del Corriere dello Sport (+49%).

Aumenti record registrano anche diversi giornali nativi digitali, come Linkiesta (+225%) e BlizQuotidiano (+192%), che però si trovano nelle ultime posizioni della classifica. Aumenti a tre cifre anche per Dagospia, il sito di gossip e indiscrezioni di Roberto D’Agostino (+119%), Virgilio Notizie, il canale di informazione del portale di Italiaonline (+118%), e IlPost di Luca Sofri (+110%). TPI, fondato da Giulio Gambino, fa un +72%; Notizie.it, diretto da Daniele Orlandi, +47%; Affaritaliani di Angelo Maria Perrino +46%.

Un caso interessante è quello di TheItalianTimes.it, giornale online diretto da Alfonso Dell’Erario, già responsabile comunicazione del Gruppo 24 Ore e direttore generale della concessionaria di pubblicità System24, che ha debuttato in sordina nel 2018 (sul sito fino a poco tempo fa non c’era neppure la gerenza), edito dalla Innovamedia, digital media company di Valerio Testa. In questi mesi TheItalianTimes.it è cresciuto fino ad arrivare in marzo alla 33esima posizione, con 9 milioni 397mila visitatori (+57%).

Molto bene anche i siti delle agenzie di stampa Agi (+85%), Adnkronos (+75%) e Ansa (+41%), e quelli dei broadcaster, in particolare Rai News (+78%) e SkyTg24 (+75%).

Ottimi risultati hanno fatto i magazine online sul cibo e la cucina, sempre molto frequentati duranti il lockdown: FattoinCasadaBenedetta.it (+171%), Ricetta.it (+125%), Ricettedalmondo.it (+111%), Misya.info (+105%), Cucchiaio.it (+67%), Buonissimo (+53%), Dissapore (+48%), GialloZafferano (+44%).

Da questo mese abbiamo apportato alcune modifiche alla classifica, per evidenziare in modo più chiaro la differenza tra aggregati e singole testate/domini. Gli aggregati, ovvero i raggruppamenti di più siti/domini dello stesso editore o di editori diversi (in base alle TAL, gli accordi di trasferimento del traffico) sono indicati in azzurro nella tabella e la loro composizione è specificata in dettaglia nelle note.

Inoltre abbiamo aggiunto la colonna Categoria, per specificare il tipo di media, l’argomento di cui tratta: news, economia, sport, lifestyle, tecnologia, cibo, salute, education, ambiente. I media che raggruppano siti appartenenti a più categorie sono classificati come aggregati.

Ricordiamo che dalla classifica sono esclusi, su richiesta dell’editore, i giornali del gruppo Gedi: la Repubblica, la Stampa, i quotidiani locali di Gedi News Network, l’HuffPost, eccetera.

Segnaliamo infine che il 13 maggio si terrà Caffè con Comscore,
https://www.comscore.com/Insights/Events-and-Webinars/Webinar/2020/Caffe-con-Comscore-capire-il-consumo-dei-media-durante-la-pandemia-di-Coronavirus
un webinar sui cambiamenti nel consumo dei media durante la pandemia. Fabrizio Angelini illustrerà trend e dati sull’evoluzione delle news online e sui social network.

Per segnalazioni: cazzola@primaonline.it

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Audiweb Week, dati dal 12 al 20 ottobre. La ripresa dell’epidemia spinge il traffico dei siti di news

Audiweb Week, dati dal 12 al 20 ottobre. La ripresa dell’epidemia spinge il traffico dei siti di news

TOP 15 VIDEO CREATOR DI SETTEMBRE. Benedetta Rossi e i Me Contro Te sempre in testa; di Jakidale il video più visto: Milano-Roma in monopattino

TOP 15 VIDEO CREATOR DI SETTEMBRE. Benedetta Rossi e i Me Contro Te sempre in testa; di Jakidale il video più visto: Milano-Roma in monopattino

TOP INFLUENCER ITALIA, POST e PAID POST. A settembre sul podio Ferragni, Autogol e Rossi. In calo i contenuti dei personaggi più famosi

TOP INFLUENCER ITALIA, POST e PAID POST. A settembre sul podio Ferragni, Autogol e Rossi. In calo i contenuti dei personaggi più famosi