Usa, giudice nega parità di stipendio alla nazionale femminile di calcio

La notte italiana tra l’1 e il 2 maggio 2020, il giudice Gary Klausner – del Tribunale distrettuale per la California centrale, a Los Angeles – ha respinto la richiesta di parità salariale con i colleghi maschi, avanzata dalle calciatrici americane della nazionale campione del Mondo.

Carli Lloyd, nazionale femminile di calcio Usa

E’ quanto riporta un articolo della Gazzetta dello Sport, che aggiunge: “La portavoce Molly Levinson ha anticipato che Carli Lloyd e le 27 compagne faranno ricorso. Le giocatrici della nazionale statunitense di calcio avevano chiesto un risarcimento di oltre 66 milioni di dollari alla federcalcio (U.S. Soccer Federation) nell’ambito della loro causa per discriminazione di genere”. Fra i documenti presentati anche gli accordi collettivi fra la nazionale maschile e quella femminile.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

AC Milan sbarca su Apple Music. Disponibili le playlist create da calciatori e calciatrici del club rossonero

AC Milan sbarca su Apple Music. Disponibili le playlist create da calciatori e calciatrici del club rossonero

Malagò (Coni): il dpcm? Ci ha lasciati molto male; coinvolta la maggior parte degli sport

Malagò (Coni): il dpcm? Ci ha lasciati molto male; coinvolta la maggior parte degli sport

Rcs Sport e Enit lanciano ‘Giro Story’, challenge per gli appassionati di ciclismo

Rcs Sport e Enit lanciano ‘Giro Story’, challenge per gli appassionati di ciclismo