3 maggio Mastronardi stacca D’Urso, Fazio, Giletti. Ok Annunziata

Erano l’imminente ripartenza e la fase due il tema della serata tv di domenica 3 maggio. Il confronto tra le generaliste riproponeva, tranne che per una eccezione, lo schema e gli attori di sette giorni prima: una fiction in replica (ma di successo) su Rai1, due film, Barbara D’Urso, Fabio Fazio e Massimo Giletti concentrati sul corona virus, con il ritorno sulla terza rete di ‘Un Giorno in Pretura’ come principale novità. Ecco come è andata. Secondo i meter di Auditel è prevalsa chiaramente l’ammiraglia pubblica.

In prime time ha vinto con un buon margine ‘L’Allieva2’, con Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale tra i protagonisti, che ha portato Rai1 a 3,976 milioni di spettatori ed il 14,3% di share, in flessione di un punto rispetto a sette giorni prima.

Su Canale 5 a ‘Live Non è la D’Urso’ sono stati ospiti di Barbara D’Urso tra – le 21.38 e le 25.20 – gli altri Matteo Salvini, Maria Stella Gelmini, Giancarlo Cancelleri, Gianluigi Nuzzi, Alda D’Eusanio, Mario Giordano, Gianfranco Vissani, Klaus Davi, Paolo Brosio, Don Ariel, Antonella Elia, Enrica Bonaccorti, Marco Senise, Così organizzato il programma ha avuto 2,389 milioni di spettatori ed il 12,2% (in calo di mezzo punto). Con Salvini on air la D’Urso ha toccato quota 3,6 milioni.

Su Rai2 il talk di Fabio Fazio ha ospitato tra gli altri, più o meno nell’ordine, Cesare Cremonini, Enrico Brignano, Roberto Burioni, Guido Silvestri, Domenico Arcuri, Lino Enrico Stoppani, Fausto Baldanti, Dario Franceschini, Riccardo Chailly, Alessandro Gassmann e Leo Gassmann, Vincenzo De Luca, Jole Santelli, Luciana Littizzetto, Denis Mukwege. Così confezionato ‘Che tempo che fa’ ha avuto 2,6 milioni e 9,1% (in crescita di sette decimali), con la parte finale a 1,990 milioni e il 9,7% (in crescita di quasi due punti). Con i virologi on air e le notizie sul plasma dei guariti come cura per il Covid-19, Fazio ha contrastato bene Salvini toccando quota 3,2 milioni.

Su La7 ‘Non è L’Arena’ con Massimo Giletti alla conduzione e tra gli ospiti Giorgia Meloni, Fabrizio Pregliasco, Pierpaolo Sileri, Nunzia De Girolamo, Alessandro Cecchi Paone, Claudio Martelli, Luca Telese, Catello Maresca, Dino Giarrusso, Luigi De Magistris, Paolo Canevelli, Flavio Briatore, il capitano Ultimo, Nino Di Matteo (e il collegamento con il ministro Alfonso Bonafede), Carlo Calenda, Alessandra Moretti, Daniela Santanchè e Giuseppe Ghisolfi. Così impostato il programma ha totalizzato 1,756 milioni di spettatori e 6% nella prima parte dalle 20.35 alle 21.55 e 1,7 milioni ed 8,8% nella seconda parte dalle 21.59 alle 25.07. Su Italia 1 ‘Vi presento i nostri?’ con Robert De Niro, Ben Stiller, ha raccolto ben 1,744 milioni di spettatori e il 6,2% di share.

Mentre su Rai3 ‘Un giorno in pretura’ con il caso di Gina Lollobrigida in primo piano, ha riscosso 1,3 milioni di spettatori e il 4,7%. Su Rete4 la pellicola ‘Ladyhawke’, Rutger Hauer, Ken Hutchison, Alessandro Serra, Donald Hodson, Valerie O’Brien, Nanà Cecchi, Michelle Pfeiffer, ha totalizzato 1,042 milioni di spettatori e il 4,1%

Al pomeriggio, era accesa l’ammiraglia pubblica: su Rai1Domenica In’ a 3,756 milioni e il 18,2% nella prima parte e 3,048 milioni con il 18,7% nella seconda; ‘Da Noi – A Ruota Libera’ invece a 2,2 milioni di spettatori con il 13,3%.

Su Rai3 Lucia Annunziata con ‘Mezzora In Più’ ha riscosso 1,937 milioni e 10,84% di share (Roberto Speranza, Francesco Boccia, Massimiliano Fedriga, Roberto Rezza, Angelo Crisanti e Massimo Galli); ‘Kilimangiaro – Il Grande Viaggio’ è stato seguito da 1 milioni di spettatori (6,9% di share), ‘Kilimangiaro’ da 1,3 milioni di spettatori (7,9%).

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%