Facebook potrebbe perdere il certificato di qualità per le inserzioni. Media Rating Council: “Lacune su efficacia della pubblicità”

Notizie e approfondimenti quotidiani sul digitale a cura di Reputation Manager, la società di riferimento in Italia per l’analisi, la gestione e la costruzione della reputazione online.

 

Lotta alla pirateria editoriale, altri 94 canali chiusi. Dopo il primo sequestro d’urgenza eseguito dalla Guardia di Finanza il 27 aprile con la chiusura di 20 canali, in pochi giorni ne sono stati individuati molti altri: ora i canali chiusi sono 114. I provvedimenti si sono resi necessari perché per ogni canale Telegram che viene chiuso, se ne apre un altro con un nome diverso ma con la stessa attività illecita di diffusione di pdf pirata di migliaia di libri, giornali e riviste.

Facebook potrebbe perdere il sigillo di qualità per le inserzioni. Il social – riporta Italia Oggi – rischia di perdere il sigillo di qualità chiave che garantisce alle aziende la sicurezza di ottenere ciò per cui pagano nel ramo pubblicitario. La piattaforma è stata avvertita dal Media Rating Council che gli potrebbe essere negato il riconoscimento a causa delle lacune nelle informazioni relative all’efficacia della pubblicità dei suoi prodotti, soprattutto per quanto riguarda le adv video.

Il fondo Elliott finanzierà una causa contro Quibi, il nuovo servizio di streaming. La società di gestione ha accettato di supportare Eko, piattaforma che si occupa di realizzare contenuti interattivi: quest’ultima sostiene che Quibi stia violando i suoi brevetti e che abbia sottratto alcuni segreti commerciali. La controparte nega di aver infranto i brevetti di Eko o sottratto la tecnologia.

Sky punta sulla banda larga in Europa. La pay tv satellitare controllata da Comcast sta accelerando sia nel Regno Unito (oltre all’offerta per il residenziale si lavora già a quella per la clientela business) sia in Italia il lancio della nuova offerta di connessione. Il debutto sul mercato nazionale è atteso per la prima settimana di giugno.

Intel Corporation ha acquistato Moovit per circa 900 milioni di dollari. Moovit è nota per la sua applicazione di mobilità urbana che offre ai viaggiatori di tutto il mondo una pianificazione di viaggio multimodale, combinando trasporto pubblico, servizi di scooter e biciclette, ride­-hailing e car-­sharing.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA