Nasce il gruppo Aqr, primo player italiano nella vendita multicanale

Nasce oggi, 5 maggio 2020, il nuovo gruppo Aqr, frutto dell’integrazione societaria tra Planet Group – società nata nel 2009 che offre servizi commerciali multicanale con focus sui settori telco, utilities e insurance attraverso dieci sedi di contact center presenti in Italia – e Aqr – customer interation company fondata nel 2010 e specializzata nella vendita multicanale e nella gestione della relazione con la clientela, attiva sui mercati telco, energy, automotive, finance ed insurance.

Come riporta una nota, il progetto, che è stato supportato dall’intervento di finanza strutturata di un primario fondo istituzionale, vuole essere il primo player sul mercato italiano specializzato nella vendita multicanale (teleselling, rete vendita, negozi e digital marketing) di servizi di telecomunicazione, Internet, energia, finanziari e assicurativi. Il gruppo nasce dall’affinità nella gestione etica del lavoro, con una visione orientata all’innovazione e con l’obiettivo di entrare in nuovi segmenti di mercato anche attraverso operazioni di M&A.

Felice Saladini

Il nuovo gruppo, spiega sempre un comunicato, consoliderà nel corso del 2020 un fatturato complessivo di circa 60 milioni di euro con un’Ebitda del 10%, che consente di entrare da protagonista nel mercato del Bpo (Business Process Outsourcing), che in Italia vede tradizionalmente un numero limitato di attori. Il gruppo, con Hq a Milano, opera nei settori telco, energy, automotive, finance, insurance ed electronics con: 17 sedi operative in Italia; 2.800 postazioni; 3.000 addetti; 34 punti vendita, con l’obiettivo di raggiungere i 100 entro giugno 2021. La sintesi del know-how costruito dalle due aziende vuole presentare soluzioni gestionali e commerciali all’insegna della competenza e della trasparenza.

“La paura del contagio e la necessità di avere continui aggiornamenti sull’evoluzione del virus hanno spinto tanti italiani (58%) a informarsi molto di più rispetto al recente passato – sottolinea Fabrizio Masia, dg di Emg Ricerche, autore per Aqr della survey informazione, outbound e inbound ai tempi del coronavirus – In questo clima di preoccupazione costante, gli italiani hanno ulteriormente aumentato la loro fiducia nei confronti degli acquisti da remoto (+16%), confermando una superiore disponibilità a essere consigliati telefonicamente (40%). Infine si evidenzia come in generale ci si senta più tranquilli se il contatto avviene da parte di un call center italiano (62%)”. Felice Saladini, già ad di Planet Group è stato nominato presidente del nuovo gruppo Aqr, Francesco Saverio Esposito, già ad di Aqr assume la direzione generale del gruppo oltre la carica di presidente onorario.

Il piano di crescita del nuovo gruppo Aqr passa attraverso investimenti per il potenziamento della rete retail, con l’apertura di nuovi punti vendita e consulenza in ambito servizi finanziari, per lo sviluppo di
nuovi servizi di Bpo e per la crescita del digital marketing. Tra gli intenti operativi delineati, la crescita della capacità di recruitment, grazie alla copertura nazionale del territorio, alle opportunità offerte dallo smart-working e alla consolidata conoscenza dei territori locali.

Francesco Esposito

“Nonostante i vincoli e le criticità di un momento così singolare, insieme a Francesco Esposito abbiamo deciso di costruire una realtà solida in termini di know-how e finanziari, nonché innovativa sul piano
delle soluzioni da presentare sul mercato – sottolinea Felice Saladini – I valori di etica, responsabilità sociale e integrità operativa, assieme alla volontà di creare valore attraverso la ricerca continua dell’eccellenza, sono da comuni denominatori per due strutture storiche che hanno deciso di fondersi. Sappiamo che le persone sono la linfa vitale di questa nuova grande realtà”.

Francesco Saverio Esposito aggiunge: “E’ un’operazione in controtendenza nell’attuale congiuntura economica del Paese. In un contesto di crisi, caratterizzato dal momento di emergenza sanitaria e
da imprese in difficoltà, Planet Group e Aqr, unite sotto il marchio di un nuovo gruppo Aqr aprono la strada al consolidamento dei rapporti in essere, a nuove assunzioni e investimenti che interesseranno tutto il territorio nazionale. Ci poniamo obiettivi lungimiranti, tra i quali quello di accelerare il processo di crescita e portare il nuovo gruppo tra i primi 5 player del mercato del Bpo in Italia”.

Assume la carica di amministratore delegato Antonello Bonuglia, che dichiara: “Oggi più che mai, l’unione fa la forza. Ringrazio i professionisti Pietro Sportelli, Filippo Brunori, Mario Maienza, lo studio legale Simmons&Simmons, AD Capital Consulting e Arthur D. Little che hanno agito in qualità di advisor finanziari e BdoItalia in particolare Manuel Coppola e Nicola Tufo”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TimVision, è online il nuovo spot dedicato agli azzurri dello sci alpino

TimVision, è online il nuovo spot dedicato agli azzurri dello sci alpino

Vanity Fair, collaborazione tra la redazione americana e italiana per un numero speciale

Vanity Fair, collaborazione tra la redazione americana e italiana per un numero speciale

Cioè compie 40 anni e va in edicola con ‘I Mitici Anni ‘80’

Cioè compie 40 anni e va in edicola con ‘I Mitici Anni ‘80’