- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

La Serie A congela la causa a Sky e Dazn per mancato pagamento rate fino alla decisione sul campionato

La Lega Serie A congela momentaneamente la decisione di fare causa a Sky, Dazn e Img dopo il mancato pagamento dell’ultima rata dei diritti tv 2019-20 in scadenza all’inizio di maggio. I club avrebbero potuto procedere con un’ingiunzione di pagamento, ma aspetteranno fino a quando non sarà chiaro se il campionato ripartirà o meno. Agire prima della decisione del governo sulla ripresa della Serie A non consentirebbe una precisa quantificazione delle somme in gioco. Sky, con la sua lettera di due settimane fa, ha chiesto alla Lega cifre molto variabili, da una semplice dilazione dell’ultima rata fino a sconti pari a 255 milioni in caso di mancata fine del campionato. Quindi, in assenza di dati certi legati ai prossimi eventi, meglio temporeggiare per evitare di andare in tribunale compromettendo i rapporti con le pay tv che saranno interlocutori anche in futuro.

[1]

Paolo Dal Pino, presidente della Lega di Serie A (Foto ANSA/Mourad Balti Touati)

Inoltre alcuni club si sono resti conto che il mancato pagamento dell’ultima rata maggio-giugno, entro il termine previsto del 2 maggio, potrebbe trovare qualche fondamento nella normativa emergenziale contenuta nei vari decreti della presidenza del consiglio dei ministri che regolano le conseguenze economiche della pandemia. Questi decreti hanno permesso di sospendere tantissimi pagamenti, vista l’eccezionalità del momento.

[2]

  [3]

Il quadro generale del contratto di cessione dei diritti tv 2018-21 è favorevole alla Lega: il contratto tutela i club in caso di impossibilità di disputare tutte le partite per cause non imputabili alla Lega e alle società. Ma la legittimità del mancato pagamento dell’ultima rata potrebbe essere più controversa nel nuovo contesto da Covid-19. La Lega ha deciso di capire se il campionato ripartirà oppure no prima di intraprendere una causa con le tv.