Vivendi sale al 13% di Lagardere. La media company: nessuna intenzione di prenderne controllo

Condividi

Vivendi è salita al 13,36% del capitale del gruppo editoriale Lagardere, con diritti di voto sul 10% circa del capitale. Lo ha reso noto il gruppo in una comunicazione all’AMF, l’autorità di vigilanza fracese.
Vivendi precisa di “non aver intenzione di acquisire il controllo di Lagardere” e che il suo investimento “costituisce un investimento finanziario a lungo termine a testimonianza della fiducia in questo gruppo francese”. Inoltre precisa di non avere in progetto di “esercitare influenza sulle attuali scelte strategiche di Lagardere”.

Arnaud de Puyfontaine, CEO di Vivendi (Foto Ansa/Riccardo Antimiani)