Editoria, Martella: attenzione per la crisi della Gazzetta del Mezzogiorno, auspico senso di responsabilità

“Seguiamo da tempo e con grande attenzione l’evoluzione della crisi della Gazzetta del Mezzogiorno. Gli sviluppi che ha assunto la vicenda nelle ultime settimane destano apprensione e legittima preoccupazione non soltanto tra i giornalisti e i lavoratori di questa rilevante testata, ma tra chiunque abbia a cuore il pluralismo dell’informazione e la ricchezza delle voci che lo alimentano quotidianamente sul territorio”. Lo scriveva ieri in una nota il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all’editoria e all’informazione Andrea Martella.

Andrea Martella

“Auspichiamo che prevalga nei prossimi giorni il senso di responsabilità da parte di tutti gli attori, a partire dalla proprietà, affinché si possano individuare soluzioni idonee a garantire il prosieguo dell’attività editoriale – prosegue la nota -. Far venire meno una voce storica e autorevole nel panorama informativo nazionale, come la Gazzetta del Mezzogiorno, soprattutto in questa fase rappresenterebbe una ferita grave per l’intero sistema dell’informazione”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%