Sui conti Rcs pesa l’impatto Covid-19 ma è boom di abbonamenti online. “Abbiamo leve adeguate per contrastare gli effetti”

Il gruppo Rcs, nel primo trimestre dell’anno, caratterizzato dall’emergenza coronavirus, ha registrato ricavi consolidati pari a 171,3 milioni, in flessione del 16,9% rispetto allo stesso periodo del 2019, e una perdita netta di 6,1 milioni dall’utile di 4,9 milioni del primo trimestre dello scorso anno.

La flessione dei ricavi è dovuta in particolare al calo della raccolta pubblicitaria e delle diffusioni dei quotidiani sportivi e per il differimento alla seconda parte dell’anno di alcuni eventi, sportivi (-5,8 milioni) e non, che erano in programma nel mese di marzo. I ricavi digitali, che ammontano nel complesso a circa 34,1 milioni, hanno raggiunto un’incidenza del 19,9% sui ricavi complessivi. Superati i 300mila abbonamenti online, più che raddoppiati rispetto a marzo 2019.

Urbano Cairo (foto Lapresse)

L’ebitda crolla a 0,3 milioni (-98,7%). Il dato è stato impattato anche da oneri non ricorrenti pari a 4,7 milioni, per lo stanziamento di fondi relativi a interventi sul personale per i prepensionamenti.

A fine marzo l’indebitamento finanziario netto ammonta a 108,1 milioni (-23,7 mln rispetto a fine 2019).

Nel primo trimestre i ricavi pubblicitari sono scesi del 19,2% a 62,9 milioni. Anche in aprile e nei primi giorni di maggio, spiega Rcs, la raccolta pubblicitaria sta segnando un rallentamento sia in Italia sia in Spagna, in particolare per la carta stampata.

“Lo sviluppo della situazione, nonché i suoi potenziali effetti sulla evoluzione della gestione, non sono al momento ancora prevedibili”, sottolinea il gruppo editoriale, “in quanto dipendono, tra l’altro, dalla durata dell’emergenza sanitaria così come dalle misure pubbliche, anche economiche, nel frattempo implementate e che saranno implementate, e saranno oggetto di costante monitoraggio nel prosieguo dell`esercizio”.

In ogni caso, Rcs “ritiene di disporre di leve gestionali adeguate per contrastare gli effetti dell’emergenza sanitaria nel 2020 e confermare quindi le prospettive di medio-lungo periodo del gruppo”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs.  “Nuovo percorso professionale”

Raimondo Zanaboni lascia la guida della pubblicità Rcs. “Nuovo percorso professionale”

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali