La radio italiana fa sistema. Ancora insieme per ‘I love my radio’. “Fondamentale dimostrazione di unità nazionale”

Tra i pochi effetti positivi di questa drammatica emergenza Covid-19 c’è la pacificazione del sistema radiofonico italiano. Che in questa comune tragedia ha ritrovato unità e voglia di far fronte comune per il bene di questo antico e ancora straordinariamente moderno mezzo di comunicazione.

Il comparto ha trovato la forza di riunirsi  in occasione della magica esperienza  ‘La Radio per l’Italia’, a cui poco dopo è seguito il lancio dell’aggregatore di RadioPlayer Italia. Ieri è stata presentata un’altra iniziativa straordinaria. ‘I love my radio’, contest a cui partecipano tutti i grandi player nazionali più alcune susperstation. “Le radio hanno sotterrato l’ascia di guerra e trovato una strada comune”, ha detto alla presentazione in streaming Gerry Scotti, la cui carriera è iniziata in radio. “E’ la scuola più importante della mia vita insieme al liceo classico. Appartenere alla radio è come appartenere a una grande famiglia”.

‘I love my radio’  prende spunto  dalla celebrazioni dei 45 anni  di vita – le prime radio libere nascevano nel 1975 – ma è anche l’occasione per ribadire la centralità del mezzo nei consumi mediatici degli italiani, la sua intatta forza commerciale e la straordinaria capacità di entrare in contatto profondo con milioni di italiani. Ascolto che, seppure in leggera flessione a causa del venir meno con il lockdown della fruizione in auto, ha saputo adattarsi alle nuove modalità ‘casalinghe’ allargando il target e incrementando l’utilizzo sui device digitali.

Al varo di  ‘I love my radio’, ospitatao nel bellissimo studio di Radio Italia, hanno partecipato  i vertici di tutte le emittenti e gruppi protagonisti – RTL 102.5, RDS, Radio Deejay, Radio Italia, Radio 105, Radio Kiss Kiss, Virgin Radio, Rai Radio 2, Radio 24, R101, Radio Subasio, m2o, Radio Capital, Radio Monte Carlo, Radiofreccia, Radio Norba e Radio Zeta, Team Radio, Cnr –  insieme a Elisa, Tiziano Ferro e Biagio Antonacci in rappresentanza dei cantanti che hanno aderito alla manifestazione.  ‘I love my radio’ è infatti un’operazione corale che rafforza il legame tra mondo della radio e quello della musica.

Il contest consiste in una selezione di quarantacinque  canzoni, una per ogni anno dal 1975 al 2019, scelte dai direttori artistici delle emittenti e trasmesse con cadenza settimanale. Gli ascoltatori sono chiamati a esprimere la propria preferenza votando dal 18 maggio al 31 luglio sul sito ilovemyradio.it. Al termine verrà eletta la migliore canzone degli ultimi 45 anni, festeggiata con una compilation e un evento che si presume sarà in streaming.

Tredicimila spazi messi a disposizione che arrivano a colpire l’88% della popolazione (per 10mila Grp). E’ questa la potenza di fuoco messa in campo dai radiofonici per supportare  ‘I love my radio’. “La campagna più importante mai fatta dal settore per rimettere al centro il mezzo”, dice Virgilio Suraci.  Campagna che, sottolinea Mario Volanti, “è un passo avanti per il sistema  ottenuto grazie alla capacità degli editori di fare ognuno un passo indietro. Perchè il bene della radio viene prima di ognuno di noi”.  Un sentire comune sottolineato da tutti i protagonisti di ‘I love my radio’.

Lorenzo Suraci (gruppo Rtl 102.5): “Siamo orgogliosi di condividere con tutte le altre emittenti un altro appassionante obiettivo e siamo certi che anche questa estate la musica made in Italy saprà affermarsi come la colonna sonora migliore degli stati d’animo dei nostri connazionali”.

Eduardo Montefusco (Rds): “E’ bello ed epocale che si realizzi per la prima volta un contest insieme a tutte le radio unite, dove i protagonisti sono gli ascoltatori utenti nel poter scegliere i brani che hanno rappresentato i momenti più belli della loro vita”.

Linus (Gedi): “Faccio la radio dal 1976, e l’ho vista attraversare momenti di grande splendore e altri di altrettanta incertezza. Questa è la prima volta però che fra tutti noi si respira un’atmosfera di così grande unità. E’ proprio vero, le difficoltà sono una grande occasione. Spero che I Love My Radio sia solo l’inizio”.

Paolo Salvaderi (RadioMediaset): “Aprile è stato per tutti estremamente difficile dal punto di vista della pubblicità ma con il passaggio alla Fase 2 avvertiamo segnali di ripresa. Questo importante progetto radiofonico che si lega alle canzoni che hanno fatto la storia del nostro Paese, vuole accompagnare gli italiani verso un futuro migliore”.

Roberto Sergio (Rai Radio): “Da quasi 100 anni, Rai Radio tiene compagnia a tutti gli italiani, interpretando il proprio ruolo di Servizio pubblico. Siamo al servizio degli ascoltatori, soprattutto nei momenti più difficili, e oggi vogliamo esserlo spingendo per il rilancio del settore dello spettacolo e della musica. Per questo, abbiamo sposato con entusiasmo il progetto I love my radio di cui siamo partner orgogliosi grazie alla squadra di Radio 2 e a cui daremo visibilità sui nostri 12 canali”

Sebastiano Barisoni (Radio24): “Gli editori che aderiscono a questa iniziativa forse non si rendono nemmeno conto di essere protagonisti di una operazione importantissima che offre al Paese una dimostrazione di unità nazionale, di essere capaci di andare oltre gli interessi particolari per un bene comune, più alto. L’unità nazionale è un valore fondamentale in questo momento. Anche per questo siamo felici di aderire all’iniziativa ‘I love my radi’o perchè è solo dalla passione che può nascere una grande impresa e questa unione di tutto il comparto radiofonico italiano lo dimostra.

Lucia Niespolo (Kiss Kiss): “I love My Radio, ovvero I Love Italy. Tutte le radio unite e compatte nel rappresentare valori, cultura e storia del nostro paese attraverso i più grandi artisti di musica italiana”.

Marco Montrone (Radio Norba).: “Senza mai rinunciare alla sua storia il comparto radiofonico ha sempre dimostrato di saper guardare al futuro con lungimiranza e senso di partecipazione, tutte le radio riunite in questa iniziativa ne rappresentano una sintesi perfetta”.

IL CONTEST

Il progetto si compone di un’altra iniziativa, assolutamente straordinaria, tra i 45 brani selezionati dalle radio, 10 grandi artisti faranno rivivere, in una nuova ed inedita versione, dieci grandi classici della musica italiana: BIAGIO ANTONACCI, ELISA, TIZIANO FERRO & MASSIMO RANIERI, GIORGIA, J-AX, JOVANOTTI, MARCO MENGONI, GIANNA NANNINI, NEGRAMARO, EROS RAMAZZOTTI.

I titoli delle prime tre cover annunciate sono: Biagio Antonacci “Centro di gravità permanente” (Franco Battiato), Tiziano Ferro & Massimo Ranieri “Perdere l’amore” (Massimo Ranieri) e Elisa “Mare mare” (Luca Carboni).

Queste le 45 CANZONI DA VOTARE DAL 18 MAGGIO su www.ilovemyradio.it

1975 CLAUDIO BAGLIONI – SABATO POMERIGGIO

1976 RICCARDO COCCIANTE – MARGHERITA

1977 UMBERTO TOZZI – TI AMO

1978 LUCIO BATTISTI – UNA DONNA PER AMICO

1979 VASCO ROSSI – ALBACHIARA

1980 GIANNI TOGNI – LUNA

1981 FRANCO BATTIATO – CENTRO DI GRAVITÀ PERMANENTE

1982 LOREDANA BERTÈ – NON SONO UNA SIGNORA

1983 FRANCESCO DE GREGORI – LA DONNA CANNONE

1984 ANTONELLO VENDITTI – NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI

1985 EROS RAMAZZOTTI – UNA STORIA IMPORTANTE

1986 LUCIO DALLA – CARUSO

1987 ZUCCHERO – SENZA UNA DONNA

1988 MASSIMO RANIERI – PERDERE L’AMORE

1989 RAF – TI PRETENDO

1990 POOH – UOMINI SOLI

1991 PINO DANIELE – QUANDO

1992 LUCA CARBONI – MARE MARE

1993 LAURA PAUSINI – LA SOLITUDINE

1994 883 – COME MAI

1995 LIGABUE – CERTE NOTTI

1996 ARTICOLO 31 – DOMANI

1997 NEK – LAURA NON C’È

1998 BIAGIO ANTONACCI – QUANTO TEMPO E ANCORA

1999 LUNA POP – 50 SPECIAL

2000 TIROMANCINO – DUE DESTINI

2001 ELISA – LUCE (TRAMONTI A NORD EST)

2002 DANIELE SILVESTRI – SALIRÒ

2003 GIORGIA – GOCCE DI MEMORIA

2004 TIZIANO FERRO – SERE NERE

2005 NEGRAMARO – ESTATE

2006 GIANNA NANNINI – SEI NELL’ANIMA

2007 FABRIZIO MORO – PENSA

2008 JOVANOTTI – A TE

2009 MALIKA AYANE – COME FOGLIE

2010 CREMONINI E JOVANOTTI – MONDO

2011 FABRI FIBRA – TRANNE TE

2012 ARISA – LA NOTTE

2013 MARCO MENGONI – L’ESSENZIALE

2014 FEDEZ FT FRANCESCA MICHIELIN – MAGNIFICO

2015 BABY K & GIUSY FERRERI – ROMA BANGKOK

2016 MAX GAZZÈ – TI SEMBRA NORMALE

2017 FRANCESCO GABBANI – OCCIDENTALI’S KARMA

2018 THEGIORNALISTI – QUESTA NOSTRA STUPIDA CANZONE D’AMORE

2019 MAHMOOD – SOLDI

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Repubblica: candidati al Cdr scelti il 5 giugno, eletti entro il 15

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali

Trump vara la stretta sui social: sono monopoli; con interventi sui post assumono posizioni editoriali

De Benedetti presenta ‘Domani’: liberale e democratico. Feltri: indipendente, non neutrale. In arrivo una Fondazione

De Benedetti presenta ‘Domani’: liberale e democratico. Feltri: indipendente, non neutrale. In arrivo una Fondazione