Spazi Covid proof e una piattaforma digital per assistere agli eventi. Il Mia prepara la sesta edizione

Il Mia – Mercato Internazionale Audiovisivo prepara la sua sesta edizione. In programma dal 14 al 18 ottobre a Roma nei consueti spazi Covid proof del Distretto Barberini, la manifestazione si prepara a potenziare le sue attività grazie a Mia Digital, piattaforma online che consentirà l’accesso in diretta, da tutti i device e sistemi operativi, a tutte le attività in programma.

Dalla prima edizione, il Mia nato dalla consolidata joint venture tra Anica e Apa, ha registrato numeri in continua crescita: in termini di presenze e numero di contenuti presentati (+84% dal 2015), dal 2017 gli operatori registrati sono aumentati del 35%, dal 2018 del 20%. Nell’edizione 2019 sono state 2.600 le presenze a Palazzo Barberini, di cui il 44% internazionali; 4.295 le presenze a panel, screenings, pitching forums e content showcase, di cui ancora 44% internazionali.

In attesa dell’inizio ufficiale della manifestazione, sul sito, completamente rinnovato, trovano già spazio le prime attività dell’edizione 2020, con due webinar, il 14 e il 18 maggio, per analizzare le nuove prospettive della produzione e della distribuzione audiovisiva. Dal 15 maggio saranno, inoltre, aperte le iscrizioni al PITCHING FORUM E CO – PRODUCTION MARKET, per le sezioni FILM, DRAMA e DOC, che, anche quest’anno, selezionerà circa 50 progetti da tutto il mondo che avranno l’opportunità, durante i giorni del Mercato, di essere presentati a un pubblico di key players nazionali e internazionali.

Mia ha il supporto di del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e di ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’Internazionalizzazione delle imprese italiane, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, Regione Lazio, e Creative Europe e la partecipazione delle istituzioni e degli organismi internazionali e dei partner nazionali, tra cui Apulia Film Commission, Unicredit, Fondazione Cinema per Roma, Eurimages; anche per questa edizione, MIA si avvale del contributo del Comitato Editoriale – un tavolo di ragionamento, aperto a tutte le associazioni di categoria Associazioni Audiovisive Italiane – 100autori, AGICI, ANICA, APA, Cartoon it, CNA, Italian Film Commission, Doc/it, LARA, UNEFA.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza