Il Fatto Quotidiano: oltre al quotidiano e al web, vanno bene anche i conti

Nonostante le difficoltà causate dall’emergenza Covid 19, Il Fatto Quotidiano ha diffuso a marzo una media quotidiana di 45mila 325 copie, con un aumento del 5,9% sullo stesso mese del 2019 e di ben il 14,8% su febbraio 2020. Un risultato accompagnato dalla performance del sito ilfattoquotidiano.it, che a marzo ha stabilito il suo record con oltre 51milioni di browser unici (+103% dello stesso mese dell’anno precedente) e più di 257 milioni di pagine viste.

Cinzia Monteverdi

Risultati che hanno più che positivamente influito sui conti del primo trimestre della Società Editoriale Il Fatto che ha aumentato il valore della produzione del 24,28%, rispetto allo stesso periodo 2019 arrivando a 8,7 milioni di euro. In crescita anche l’Ebitda, 0,341 milioni, che nel primo trimestre 2019 era leggermente negativo (-0.007 milioni).

“Negli ultimi mesi abbiamo riscontrato un incremento non solo della diffusione dei nostri prodotti in edicola ma anche degli abbonamenti digitali e del traffico su ilfattoquotidiano.it”, ha dichiarato la presidente e ad dell’editrice Cinzia Monteverde.” Un andamento positivo che è stato sostenuto indubbiamente anche dal forte bisogno di informazione di qualità risvegliato nei nostri lettori dall’emergenza Covid-19, e che è proseguito anche nel mese di aprile, i cui dati confermano questo trend di crescita”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Tv e relazioni sociali i pilatri del lockdown. Istat: televisione seguita dal 92% dei cittadini “indispensabile canale di aggiornamento”

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Rassegne stampa, il Tar conferma la decisione Agcom: non sono riproducibili gli articoli a riproduzione riservata

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti

Cinema, dal Mibact 120 milioni per il settore. Franceschini: servono nuovi investimenti