Rai, Cardani (Agcom): nostra missione è applicare normativa esistente; azienda non ha seguito faro del contratto di servizio ma qualcosa altro

Condividi

“La nostra missione è applicare la normativa esistente e su questo ne’ io ne’ la mia Autorità abbiamo
nulla da rimproverarci. Anche perché la politica dovrà poi occuparsi della nomina dei nostri successori, se fossimo stati mandati a casa alla naturale scadenza avremmo risparmiato le delibere oggetto della  discussione”. Ad affermarlo, evocando la proroga del mandato del Consiglio dell’Autorità per le comunicazioni il presidente della stessa Agcom, Angelo Marcello Cardani, in audizione di fronte alla  Commissione di Vigilanza Rai.

Angelo Marcello Cardani, presidente Agcom (Foto ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)

“Una volta prorogati – ha proseguito – abbiamo utilizzato il tempo per ricordare a tutti compresa la Rai che ci sono delle regole da rispettare”. E questo è avvenuto “sia per quanto attiene la delibera
su pluralismo che per la delibera sulla pubblicità”.

La Rai “inanellando una serie cosi’ lunga di esempi dimostra di avere come faro del proprio comportamento non l’ottemperanza del contratto di servizio ma qualcosa altro”, poi è chiaro “che su singoli episodi ci sono spiegazioni alternative” ha detto il presidente nella replica alle domande dei parlamentari in maniera generale rimandando a risposte scritte sui casi specifici sollevati.