Calcio, oggi nuovo vertice Lega Serie A-Figc-Ministero su quarantena collettiva, ritiro e responsabilità

Condividi

Nuovo vertice tra Lega Calcio, Figc e i Ministeri dello Sport e della Salute oggi per arrivare ad una soluzione e a delle modifiche del protocollo giudicato troppo duro dai club di serie A molti dei quali hanno rinunciato a riprendere gli allenamenti collettivi lunedì 18 maggio.

(FotoANSA)

La Serie A, in pratica, vorrebbe un protocollo maggiormente ispirato alla Bundesliga con l’isolamento della persona contagiata (e non dell’intera squadra). niente ritiro perenne (i giocatori tornerebbero a casa ogni giorno dopo la seduta) e nessuna responsabilità penale per i medici. Il problema sarebbe anche di natura logistica. Ad oggi solo la Juventus, con il J-Hotel, avrebbe a disposizione una struttura adatta ad ospitare il ritiro di 15 giorni imposto dal Comitato Tecnico-Scientifico prima della ripresa delle partite.

La nota della Serie A – “Si è tenuto questa mattina, in un clima di fattiva collaborazione, l’incontro tra la Figc, la Lega Serie A, il presidente della Fmsi Maurizio Casasco e il rappresentante dei medici della serie A, Gianni Nanni. Sono stati analizzati i punti del protocollo difficilmente attuabili e sono state costruttivamente elaborate alcune integrazioni atte a risolvere problematiche oggettive”.
“Vi è stata una generale condivisione delle proposte finali, formulate per garantire una ripresa in piena sicurezza degli allenamenti di gruppo, che – aggiunge – verranno tempestivamente sottoposte al ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, al ministro della Salute e al Cts”.