Sole 24 Ore: ricavi in calo nel primo trimestre per impatto Covid. Bene il digitale

Nel primo trimestre, il Gruppo 24 Ore ha conseguito ricavi consolidati pari a 43,3 milioni di euro contro i 50,2 milioni di euro del primo trimestre 2019 (-6,9 milioni di euro, pari al -13,7%).“Lo scostamento negativo dei ricavi – spiega una nota – risente in maniera significativa degli effetti legati all’emergenza sanitaria in atto per il virus Covid-19 e alle conseguenti misure restrittive imposte dalle autorità governative, che vanno ad aggravare la debolezza connessa al calo strutturale del mercato di riferimento”.

Giuseppe Cerbone (Fot0 ANSA / MATTEO BAZZI)

I ricavi pubblicitari sono in calo di 2,0 milioni di euro (-10,7% da 18,5 a 16,5 milioni di euro), i ricavi editoriali diminuiscono di 1,7 milioni di euro (-6,4% da 26,1 a 24,4 milioni di euro) e gli altri ricavi registrano una flessione di 3,2 milioni di euro (-57,4% da 5,6 a 2,4 milioni di euro). I ricavi pubblicitari del Gruppo nel solo mese di marzo hanno registrato una flessione del 23,7%, mentre i ricavi dell’area Cultura in seguito alla chiusura del Mudec – Museo delle Culture di Milano hanno registrato una flessione del 92,0%.

Impatti negativi dal Covid-19 si stanno verificando sulle vendite destinate a settori di business ma positivo l’andamento del canale edicola: a marzo sono aumentate del 6,3% le vendite del quotidiano.

Per quanto riguarda il quotidiano in versione digitale, invece, si è registrato un numero significativo di nuovi abbonamenti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Mercato del Libro, nel lockdown perso l’85% delle vendite. Aie: a fine anno rischio calo del fatturato tra i 650 e i 900 milioni

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Gad Lerner trasloca al ‘Fatto’: “scelta obbligata”; “Exor ha optato per la monarchia assoluta”

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%

Radio, a marzo investimenti pubblicitari in picchiata, -41,6%. Fcp-Assoradio: primo trimestre -8,9%