Radio Monte Carlo debutta in tv. Bragatto: format di respiro internazionale

Ha preso il via, sul canale 716 di Sky e sul canale 67 di TivùSat, il canale televisivo di Radio Monte Carlo.

L’emittente del Gruppo RadioMediaset è sbarcata in tv con un formato caratterizzato da un flusso continuo di videoclip rappresentativi della sua anima musicale: 24 ore al giorno di Pop, Soul, R’n’B e l’esclusiva selezione di “Monte Carlo Nights” con il meglio dei grandi artisti internazionali.
L’informazione con le news di TgCom24 in scorrimento completa l’offerta editoriale.

Il nuovo lodo di Radio Monte Carlo

A supporto di questa partenza, è stato previsto un piano di comunicazione declinato su tv, radio, digital e social.
A questo link, il video: https://www.radiomontecarlo.net/video/news/1262100/e-nata-radio-monte-carlo-tv.html

Stefano Bragatto

Stefano Bragatto

Stefano Bragatto, direttore di Radio Monte Carlo: “Questo importante approdo in tv è stato la naturale evoluzione alla quale un brand iconico come Radio Monte Carlo doveva ambire. Crediamo molto in questo nuovo progetto editoriale caratterizzato da un format dall’ampio respiro internazionale, da una selezione musicale molto raffinata e dalle sonorità esclusive che da sempre caratterizzano il mondo di ‘Monte Carlo Nights’. Siamo convinti che i nostri ascoltatori ci seguiranno con l’affetto che da sempre ci dimostrano e confidiamo di coinvolgere, attraverso la piattaforma televisiva, un nuovo pubblico amante della musica di qualità”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza