17 maggio Bene Mastronardi, Fazio più vicino a D’Urso, Giletti si stacca

Le misure del Decreto Rilancio del governo, la convergenza sofferta con le regioni sulle pratiche da seguire nella ripartenza erano i temi chiave della giornata e della serata tv di domenica 17 maggio. Il confronto tra le generaliste proponeva lo schema di sette giorni prima: Alessandra Mastronardi in replica su Rai1, due film, Barbara D’Urso, Fabio Fazio e Massimo Giletti a sfidarsi sull’attualità, ‘Un Giorno in Pretura’ su Rai3. Ecco come è andata secondo i meter di Auditel.

In prime time ha vinto con un buon margine ‘L’Allieva2’, con Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale tra i protagonisti, che ha portato Rai1 a 3,984 milioni di spettatori ed il 16,3% di share, in crescita di circa un punto rispetto a sette giorni prima.

Su Canale 5 a ‘Live Non è la D’Urso’ sono stati ospiti di Barbara D’Urso, tra gli altri, Roberto Speranza, Alessia Morani, Daniela Santanché, Alda D’Eusanio, Michele Cucuzza, Luca Barbareschi, Tony Capuozzo, Souad Sbai, Klaus Davi, Licia Ronzulli. Così organizzato (Covid 19, Silvia Romano, il caso Lollobrigida e quello di Irene Pivetti, i 60 anni di Fiorello) il programma ha avuto 2,252 milioni di spettatori ed il 12,6%, dopo la presentazione a 2,279 milioni e 8,7%, in calo rispetto a sette giorni prima (2,534 milioni di spettatori ed il 13,4% e 2,3 milioni e 8,4%).

Su Rai2 il talk di Fabio Fazio ha ospitato tra gli altri, più o meno nell’ordine, John Legend, Enrico Brignano, Luigi Di Maio (fino alle 21.55), Roberto Burioni, Andrea Crisanti, Alberto Zangrillo, Maurizio Cecconi, Ilaria D’Amico, Paolo Maldini, Luciana Littizzetto, Massimo D’Alema. Così confezionato ‘Che tempo che fa’ ha avuto 2,155 milioni di spettatori e 8,3% col programma, con il tavolo a 1,437 milioni e 7,6%, in crescita rispetto a sette giorni prima nella prima parte ed il calo leggero nella seconda (2,140 milioni e 7,9% e 1,590 milioni e 8% le prestazioni della settimana scorsa).

Su La7 ‘Non è L’Arena’ con Massimo Giletti alla conduzione, ha avuto tra gli ospiti Fabrizio Pregliasco, Matteo Bassetti, Pierpaolo Sileri e Alessandro Cecchi Paone nella prima parte virologica, Virginia Raggi a lungo dopo l’avvio, e poi sul caso di Silvia Romano anche Annalisa Chirico, Vauro, David Parenzo, Alessandro Sallusti, Stefania Andreoli, Daniela Santanchè, Alessia Morani, e sui mafiosi e camorristi ai domiciliari Cirino Pomicino, Luca Telese, Catello Maresca, Francesco Borrelli e Nunzia De Girolamo, Alessandra Clemente. Così impostato, il programma ha totalizzato 1,420 milioni e 7,1% dopo la presentazione a 1,6 milioni e 6,5%, in calo rispetto a sette giorni prima (1,7 milioni ed 8%), quando si era molto avvicinato a Fazio.

Su Italia 1 ‘2 single a nozze – Wedding Crashers’ con Owen Wilson, Vince Vaughn, ha raccolto solo 1,2 milioni di spettatori e il 5% di share.

Mentre su Rai3 ‘Un giorno in pretura’ con il caso di Gloria Rosboch ancora in primo piano, ha riscosso 1,165 milioni di spettatori e il 4,6%.

Su Rete4 la lunghissima pellicola ‘Troy’, con Brad Pitt, Orlando Bloom, Diane Kruger nel cast, ha totalizzato 1,1 milioni di spettatori e il 5,4%. Tra le altre opzioni, ha fatto un’ottima prestazione Tv8 con ‘I Delitti del BarLume – La briscola in cinque’, a 704mila spettatori e 2,8%.

Al pomeriggio, era accesa l’ammiraglia pubblica: su Rai1Domenica In’ a 3,045 milioni e il 17,7% nella prima parte (con Pamela Prati) e 2,5 milioni con il 17,9% nella seconda; ‘Da Noi – A Ruota Libera’ invece a 1,9 milioni di spettatori con il 12,2%.

Su Rai3 Lucia Annunziata con ‘Mezzora In Più’ che ha schierato Romano Prodi e i governatori Vincenzo De Luca e Giovanni Toti tra gli ospiti, ha riscosso ben 1,665 milioni e il 10,7% di share; ‘Kilimangiaro – Il Grande Viaggio’ è stato seguito da 974mila spettatori (7,3% di share), ‘Kilimangiaro’ da 1,1 milioni di spettatori (8,4%).

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza