Salone del Libro: pubblico di quasi 5 milioni per l’edizione Extra. Il direttore Lagioia: modello nuovo

Il Salone del Libro di Torino chiude con numeri interessanti l’edizione tutta digital, che si è svolta dal 14 al 17 maggio scorso. Dedicata alle vittime del Covid-19 e al personale medico impegnato in prima linea, l’edizione Extra – “extra-ordinaria”, come la congiuntura che stiamo attraversando; ma “extra” anche perché si aggiunge – e non sostituisce – alla XXXIII edizione come hanno ricordato gli organizzatori – , ha registrato un pubblico di quasi 5 milioni che su Facebook e YouTube, con 1.216.642 visualizzazioni dei contenuti proposti.

Tra gli eventi più seguiti della quattro giorni, durante i quali 140 ospiti si sono alternati in più di 60 incontri, la lectio inaugurale di Alessandro Barbero e la serata finale con ospiti come Levante, Mariangela Gualtieri, Alessandro Baricco, Roberto Saviano, Padre Enzo Bianchi.

Nicola Lagioia (Foto Ansa/Alessandro Di Marco)

Su Facebook (tra condivisioni, reazioni e commenti) i fan del Salone hanno totalizzato 63.715 interazioni; su Twitter i contenuti sono stati visualizzati 1,2 milioni di volte tra l’annuncio e la fine della manifestazione; su Instagram, tra like, visualizzazioni e commenti, sono state coinvolte 52.847 persone. I minuti di visualizzazione sono stati 64.485 ovvero 2.686 giorni, che fanno 7 anni e 3 mesi trascorsi con il Salone Extra.  Le impression (il numero dei passaggi dei contenuti video sugli schermi degli utenti) del SalToEXTRA su YouTube sono state 2.909.154.

 

“La comunità del Salone Internazionale del Libro di Torino si è allargata”, ha chiosato Nicola Lagioia, direttore del Salone Internazionale del Libro, definendo la partecipazione registrata “travolgente”. “Ci troviamo tra le mani il prototipo di un modello nuovo e di successo, che non si sostituisce ma si aggiunge a quello classico e irrinunciabile”, ha concluso.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Calcio, i giornalisti alla Figc: garantire l’accesso alla stampa

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

Anche Snapchat blocca Trump: “Non amplificheremo le voci che incitano alla violenza razziale e all’ingiustizia”

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA

EMERGENZA COVID19: CHI FA CHE COSA