Twitter, nuove funzioni contro il bullismo: l’utente deciderà chi può rispondere ai post

Contro il cyberbullismo, Twitter sta testando una nuova funzione che consentirà agli utenti di limitare la ricezione di messaggi sgradevoli, decidendo chi può rispondere ai loro tweet. Lo ha annunciato in un post la direttrice del product management di Twitter, Suzanne Xie, che aveva già anticipato la novità lo scorso gennaio al Ces di Las Vegas.

Una volta scritto un tweet, e prima di pubblicarlo, l’utente potrà scegliere fra tre opzioni: possono rispondere tutti come al solito, solo le persone che l’utente segue oppure solo quelle menzionate nel messaggio. Tutti i frequentatori del microblog saranno comunque in grado di leggere, mettere il like e condividere i tweet.

La nuova funzione è solo l’ultima di una serie di novità messe in campo per favorire una conversazione civile e proficua su Twitter. Alcuni mesi fa la piattaforma ha iniziato a consentire di nascondere i tweet ricevuti in risposta e non graditi, mentre nelle scorse settimane ha iniziato ad avvisare gli utenti che stanno scrivendo tweet con parole offensive, suggerendo di cambiare modo di esprimersi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Fabio Caporizzi in Conad? Gira forte la voce in Burson

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Per la prima volta il Time cambia testata e diventa ‘Vote’ in occasione delle elezioni Usa 2020

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza

Le Big tech Usa investono una valanga di dollari in attività di lobbying. Ecco quanto spendono per esercitare influenza