Licenziamenti, paghe congelate e stipendi tagliati per i manager. La crisi da Covid presenta il conto a The Atlantic

Condividi

Licenziamento per 68 dipendenti (il 17% della forza lavoro totale) delle divisioni eventi, editoriali (con la chiusura della divisione video) e commerciale, ma anche stipendi congelati per chi resta e tagli ai compensi dei manager. E’ il conto che il Covid ha presentato a The Atlantic.A comunicarlo allo staff David Bradley, presidente di Atlantic Media, editrice della storica rivista americana di cui è azionista di maggioranza Laurene Powell, vedova di Steve Jobs.
“So che la pandemia colpisce in modo indiscriminato, tra settori e aree geografiche, ma come è già stato per decenni, il mondo dei media è stato colpito in modo specialmente duro”, ha scritto Bradley. E in effetti, nel corso delle settimane ha continuato ad allungarsi l’elenco delle redazioni decimate a causa dell’epidemia. Da ultimo Vice Media.

David Bradley

Al di là dei tagli, la media company ha confermato il suo obiettivo di raggiungere 1 milione di abbonati entro dicembre 2022. Da marzo, le sottoscrizioni sono aumentate di 90mila unità, portando il totale a 450mila. Tuttavia, l’incremento non è bastato a compensare le perdite dovute alla pubblicità e agli eventi.