Covid, Malagò: la Fisi chiederà il rinvio al 2022 dei Mondiali di sci a Cortina. Il calcio? Serve piano B

“Si parte il 13 o il 20 giugno col campionato? Non è così scontato che tutto vada bene. La partita è aperta. Per questo serve forse anche un piano B”. Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ospite a Che tempo che fa ieri sera, alla vigilia di una settimana ricca di appuntamenti per decidere il futuro della stagione 2019-2020 del calcio.
“La diretta gol in chiaro della partite in chiaro, di cui ha parlato oggi il ministro Spadafora, può essere una soluzione per aiutare la ripartenza ed evitare assembramenti. In Germania lo fanno, ma hanno sistemato molte altre cose, come gli accordi con i broadcaster e i calciatori, che qui ancora mancano asciando molti punti interrogativi. Per questo dico che serve prudenza e comunque per seguire chi è più avanti di noi bisogna farlo sotto tutti gli aspetti”, ha detto ancora il n.1 del Coni.

Il presidente del Coni Giovanni Malagò (Foto ANSA/GIUSEPPE LAMI)

Nel suo intervento, Malagò ha parlato anche del futuro di un altro evento sportivo, i Mondiali di Sci a Cortina, che si dovrebbero tenere nel febbraio 2021. “La Fisi chiederà il rinvio al marzo 2022”, ha anticipato. “Sono anni che si lavora con la federazione sci e il comitato organizzatore ma avverrà questo. Il presidente della Fisi, Fabio Roda, porterà davanti all’esecutivo della Fis questa proposta”.
“Il problema non è la gara, ha rimarcato il presidente del Coni, ma tutto quello che ci sta intorno, dal pubblico agli eventi, e la sicurezza deve essere garantita. Mi sembra una scelta logica che condivido, anche perchè nel 2022 ci saranno a febbraio le Olimpiadi invernali a Pechino e a marzo i mondiali a Cortina”, ha sottolineato.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Italpress vara un notiziario dedicato alle nuove tecnologie. Borsellino: mondo in continua evoluzione che ha tanto da raccontare

Italpress vara un notiziario dedicato alle nuove tecnologie. Borsellino: mondo in continua evoluzione che ha tanto da raccontare

<strong> 19 ottobre </strong> Gassmann vince, Signorini rimonta, boom Report e Gruber da casa

19 ottobre Gassmann vince, Signorini rimonta, boom Report e Gruber da casa

Cdp, via libera dal Cda a offerta per 88% di Autostrade in mano ad Atlantia. Memorandum entro il 28 ottobre

Cdp, via libera dal Cda a offerta per 88% di Autostrade in mano ad Atlantia. Memorandum entro il 28 ottobre