Twitter osa correggere Trump e lui minaccia: regole o chiudiamo i social

E’ scontro frontale fra Donald Trump e Twitter. Il social – molto spesso usato dal presidente Usa per attaccare nemici o amplificare i suoi annuncia – per la prima volta ha preso posizione contro il tycoon “correggendo” due cinguettii in cui evocava il rischio di frode elettorale nel voto via posta dopo che il governatore della California Gavin Newsom ed altri suoi colleghi democratici l’hanno introdotto o ne stanno valutando la possibilità a causa del coronavirus.

Applicando una misura annunciata a inizio mese per arginare fake news e informazioni fuorvianti, il social ha etichettato i due cinguettii con l’avviso di ‘verificare i fatti’ e un link in cui si spiega che le dichiarazioni sono prive di fondamento, secondo la Cnn, il Washington Post e altri media.

Un portavoce di Twitter ha riferito che i tweet di Trump “contengono informazioni potenzialmente fuorvianti sui processi di voto e sono stati contrassegnati per fornire un contesto aggiuntivo”.

L’ira di Trump si è abbattuta subito su Twitter. “Sta interferendo nelle elezioni presidenziali 2020. Stanno dicendo che la mia dichiarazione sul voto per posta, che porterà ad una massiccia corruzione e alla frode, non è corretta, basandosi sul fact-checking delle Fake News Cnn e del Washington Post”, ha scritto. “Twitter sta completamente sopprimendo la liberta’ di parola ed io, come presidente, non consentiro’ che accada!”, ha aggiunto.

Ma Trump non si è ritenuto soddisfatto da questa prima replica, e, a distanza di una manciata di ore, ha rincarato la dose, invocando regolamenti. Pena la chiusura dei social.

 

“I repubblicani sentono che le piattaforme dei social media mettono completamente a tacere le voci dei conservatori. Faremo dei regolamenti oppure li chiudiamo, perché non possiamo permettere che questo accada. Abbiamo visto cosa hanno cercato di fare, e non è riuscito loro, nel 2016. Non possiamo permettere che ciò accada di nuovo, in maniera più sofisticata. Proprio come non possiamo permettere che elezioni per posta mettano radici nel Paese”.

“Twitter ha dimostrato ora che tutto quello che abbiamo detto su di loro (e gli altri loro compatrioti) è corretto. Seguiranno grandi provvedimenti!”, ha aggiunto poi.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rai Com e Titanus  insieme per la digitalizzazione e distribuzione di 400 film

Rai Com e Titanus insieme per la digitalizzazione e distribuzione di 400 film

Sky aprirà dei punti vendita in Uk. Il via da Liverpool

Sky aprirà dei punti vendita in Uk. Il via da Liverpool

Usa 2020, per la prima volta nella sua storia anche Usa Today si schiera e appoggia Joe Biden

Usa 2020, per la prima volta nella sua storia anche Usa Today si schiera e appoggia Joe Biden