Traffico ancora elevato per i siti di informazione, ma in calo rispetto a un mese fa. Classifica della prima settimana di maggio secondo Audiweb Week

Dopo l’abbuffata di marzo (tre rilevazioni in tre settimane) e una pausa di due mesi, torna Audiweb Week con i dati del periodo 4-10 maggio 2020. Sono numeri interessanti perché mostrano come sono cambiate le abitudini online degli italiani dopo quasi tre mesi di emergenza. Se nel primo periodo, quello dell’introduzione delle misure più drastiche contro il diffondersi dell’epidemia, c’è stata una fortissima domanda di notizie che si è tradotta in un aumento generalizzato delle visite ai siti di informazione, ora la domanda di notizie si è un po’ ridimensionata e gli utenti hanno cominciato a spostare il proprio interesse anche verso i siti di entertainment, sulla cucina, la salute e il benessere, eccetera.

In quest’ultima rilevazione, solo 26 brand crescono rispetto alla settimana dal 20 al 26 aprile. Otto sono quotidiani (la categoria Current events & Global news di Nielsen) e stranamente sono quasi tutti testate del Centro Sud: il Quotidiano del Sud (+12%), La Gazzetta del Mezzogiorno (+11%), Il Mattino (+9%), la Gazzetta del Sud Online (+8%), Il Centro (+7%), Il Giornale di Sicilia (+3%). La crescita maggiore di utenti unici l’ha registrata comunque il sito di Leggo, il quotidiano free del gruppo Caltagirone Editore, diretto da Davide Desario (+51%).

Gli altri 74 brand della nostra classifica sono in calo; tra questi ci sono i maggiori quotidiani italiani, le testate native digitali (solo TPI è in leggera crescita, +6%), i giornali sportivi, i magazine femminili, eccetera. Anche i siti di cucina che in precedenza avevano registrato forti aumenti ora vedono calare il proprio traffico.

Ma se il confronto lo facciamo con il periodo precedente l’emergenza (vedi le ultime due colonne), la situazione è decisamente diversa. La maggioranza dei brand (58 per l’esattezza) registra ancora una crescita, in molti casi notevole. Il Sole 24 Ore, per esempio, vede aumentare la sua audience dell’83%, l’Ansa del 72%, l’HuffPost del 41%, La Stampa del 25%, la Repubblica del 19%, il Corriere della Sera del 13%. Solo 37 brand sono in calo rispetto alla situazione di normalità pre pandemia , tra cui Il Fatto (-20%) e Il Giornale (-9%). Cinque brand in febbraio non erano rilevati.

Nella tabella sono prese in considerazione solo le pagine testuali, non i video. I dati di questi ultimi meritano comunque un accenno. Le rilevazioni di Audiweb Week mostrano, infatti, che anche nella prima settimana di maggio i consumi di video restano molto elevati rispetto al periodo pre emergenza, segno che l’interesse del pubblico per questo formato non è un fenomeno passeggero. Tra i casi più significativi, le testate economico finanziarie QuiFinanza (gruppo Italiaonline) e Il Sole24 Ore, che vedono crescere il loro traffico video rispettivamente del 509% e del 93%. Tra i siti di informazione generalista, TGCom 24 registra un +48% (ma va tenuto in considerazione l’ampliamento del perimetro di certificazione) e l’Huffington Post Italia un +100%. Anche nei siti sul food gli utenti video restano su valori elevati: +35% per GialloZafferano del gruppo Mondadori, +81% per Cookist che fa capo a Ciaopeople Media Group (l’editore di Fanpage). Molto buono, infine, il dato video di DeaByDay, il web magazine femminile del gruppo De Agostini (+147%).

Per segnalazioni, scrivere a:  cazzola@primaonline.it

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP100 Audiweb Week 9-15 novembre. Cresce l’audience delle news: Corriere sempre primo, salgono sul podio Fanpage e Messaggero

TOP100 Audiweb Week 9-15 novembre. Cresce l’audience delle news: Corriere sempre primo, salgono sul podio Fanpage e Messaggero

Audiweb Week, dati 9-15 novembre. Cresce l’audience per news e intrattenimento: broadcasters e siti food confermano trend positivo

Audiweb Week, dati 9-15 novembre. Cresce l’audience per news e intrattenimento: broadcasters e siti food confermano trend positivo

TOP15 INFLUENCER DI OTTOBRE. Chiara Ferragni e Fedez, Gianluca Vacchi e Sharon Fonseca: le famiglie crescono e spopolano sui social

TOP15 INFLUENCER DI OTTOBRE. Chiara Ferragni e Fedez, Gianluca Vacchi e Sharon Fonseca: le famiglie crescono e spopolano sui social