27 maggio De Filippi batte Amendola e Sciarelli. Purgatori si conferma sulla mafia

Schema costante nella proposta generalista di mercoledì 27 maggio. Una fiction su Rai1 contro uno show di Canale 5, entrambe proposte in replica, e poi, niente approfondimenti su Covid 19 in prima serata. ‘Atlantide’ ha continuato a parlare di mafia, dopo che la settimana prima sul programma de La7 si erano scatenate le polemiche per le dichiarazioni di Saverio Lodato su Bruno Contrada, ma anche per il giudizio storico della trasmissione sul ruolo della Democrazia Cristiana. Ecco come Auditel ha definito la classifica degli ascolti.

Su Canale 5 la settima puntata in replica dell’ultima edizione di ‘Tu si que vales’, con Maria De Filippi, Gerry Scotti, Teo Mammuccari e Rudy Zerbi nella giuria e Sabrina Ferilli come membro aggiunto, nonché Belen Rodriguez, Alessio Sakara e Martin Castrogiovanni alla conduzione, ha avuto 3,023 milioni e il 17,2%, in calo di un punto di share, ma vincendo nettamente nel periodo in sovrapposizione sul programma rivale.

Su Rai1 la replica della fiction ‘Nero a metà’, con Claudio Amendola, Miguel Gobbo Diaz, Rosa Diletta Rossi, ha conquistato 3,151 milioni ed il 13,8%.

Su Rai3 ‘Chi l’ha visto?’, con Federica Sciarelli alla conduzione, ha raccolto 1,9 milioni e 8,5%. in calo di mezzo punto.

Su Rete 4 il film in prima tv ‘Ore 15.17 Attacco al treno’, con Anthony Sadler, Alek Skarlatos, Spencer Stone, Jenna Fischer, ha conseguito 1,431 milioni di spettatori e il 5,8%.

Su Italia 1 la pellicola ‘La furia dei Titani’, con Gemma Arterton, Sam Worthington, Ralph Fiennes, Liam Neeson, ha ottenuto 1,2 milioni di spettatori e il 4,9%.

Su La7 ‘Atlantide- Dopo Capaci’ con Andrea Purgatori a ricostruire le dinamiche ed il contesto delle stragi di mafia e quello che è accaduto dopo, intervistando Nino Di Matteo, Carla Dal Ponte, Saverio Lodato, Paolo Cirino Pomicino, Giovanni Bianconi, Nando Dalla Chiesa, ha totalizzato 912mila spettatori e il 4%.

Su Rai2 ‘Poco di tanto’, con Maurizio Battista alla conduzione e la ricognizione documentale che stavolta ha raccontato gli anni Ottanta, ha avuto solo 776mila spettatori e il 3,1%.

Tra i talk d’informazione, in access è stato chiaro il vantaggio di Lilli Gruber su Barbara Palombelli e Manuela Moreno.

Su La7 ‘Otto e mezzo’, ha riscosso 1,990 milioni e 7,9% con Carlo Calenda, Guido Brera, Andrea Montanari e Silvio Sciorilli Borrelli tra gli ospiti.

Su Rete 4 ‘Stasera Italia’ con Luca di Montezemolo, Fausto Bertinotti, Alessandro Sallusti, Vittorio Sgarbi, Pietro Ichino ha ottenuto 1,329milioni e il 5,6% nella prima parte e 1,319milioni e il 5,1% nella seconda parte.

Mentre ‘Tg2Post’ con stralci della conferenza stampa del governo, e tra gli ospiti Debora Serracchiani, Alessandro Morelli, Alessandro Sansoni, ha avuto 1,010 milioni di spettatori e il 3,9%.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Aumento dell’ascolto medio e contatti raddoppiati. L’effetto del lockdown sulle tv locali

Aumento dell’ascolto medio e contatti raddoppiati. L’effetto del lockdown sulle tv locali

L’Ue pensa a norme più severe per le big tech. Il piano Vestager: delineare confini legali, e non applicare solo leggi antitrust

L’Ue pensa a norme più severe per le big tech. Il piano Vestager: delineare confini legali, e non applicare solo leggi antitrust

Google lancia Digital Growth, programma di formazione per editori di piccole e medie dimensioni

Google lancia Digital Growth, programma di formazione per editori di piccole e medie dimensioni