Twitter, Dorsey sui post ‘contrassegnati’: continueremo a segnalare errori sul voto. Ma Trump prepara la stretta sui social

“Continueremo a segnalare informazioni errate o contestate sulle elezioni a livello globale”. Lo scrive il ceo di Twitter, Jack Dorsey, in tre tweet in cui interviene sulla vicenda che contrappone Donald Trump ai social network. A generare lo scontro con la Casa Bianca, la scelta di Twitter di contrassegnare due post del presidente Usa in merito al rischio di brogli nel voto via posta in California, invitando i lettori a informarsi sul tema usando fonti attendibili. Mossa rimasta indigesta a Trump che ha accusato le big tech di interferire con le elezioni, e minacciato di chiudere i social. Al punto che per le prossime ore si attende un decreto in materia, con una stretta sulle piattaforme, come lasciato intendere dalla portavoce della Casa Bianca, Kayleigh McEnany.

 

I tweet di Trump “potrebbero indurre le persone a pensare erroneamente che non è necessario registrarsi per ottenere una scheda elettorale”, scrive Dorsey spiegando le ragioni dell’intervento.

Segnalare le informazioni errate “non ci rende ‘arbitro della verità'”, evidenzia ancora Dorsey che ha rimarcato come l’intenzione sia di dare alle persone la possibilità di “giudicare da sole”.

La precisazione sembra una risposta a distanza a Mark Zuckerberg. Il ceo di Facebook ha infatti rilasciato un’intervista alla Fox, che andrà in onda in forma integrale oggi, in cui ha dichiarato che la sua piattaforma “non deve essere arbitro della verità di quello che la gente dice online”, ribadendo una posizione già assunta dal social davanti al tema del fact checking sugli spot elettorali.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Rai Com e Titanus  insieme per la digitalizzazione e distribuzione di 400 film

Rai Com e Titanus insieme per la digitalizzazione e distribuzione di 400 film

Sky aprirà dei punti vendita in Uk. Il via da Liverpool

Sky aprirà dei punti vendita in Uk. Il via da Liverpool

Usa 2020, per la prima volta nella sua storia anche Usa Today si schiera e appoggia Joe Biden

Usa 2020, per la prima volta nella sua storia anche Usa Today si schiera e appoggia Joe Biden