28 maggio Vivi e lascia vivere merita di rivivere. Del Debbio stacca Formigli, Gruber fa 8,5%

La griglia generalista di giovedì 28 maggio replicava, più o meno, lo schema della settimana precedente. L’ultima puntata della fiction sorpresa di questa parte della stagione, con Elena Sofia Ricci protagonista e Massimo Ghini degno compare, aveva di fronte una concorrenza debole ed ha vinto molto facilmente la serata conquistando molto più di un quarto della platea. ‘Vivi e lascia vivere’ era alle prese col melò-commedia ‘Femmine contro maschi’ su Canale 5, altri tre film e quindi i talk di Rete4 e La7. Ecco la classifica del prime time, in ordine di ascolti.

Su Rai1 l’ultima puntata di ‘Vivi e lascia vivere’, con Elena Sofia Ricci, Massimo Ghini, Antonio Gerardi, Silvia Mazzieri, Carlotta Antonelli, Giampiero De Concilio nel cast, ha ottenuto ben 6,453 milioni di spettatori e il 27,1% (6,249 milioni di spettatori ed il 25,6% di share la volta precedente), in crescita di un punto e mezzo rispetto a sette giorni prima, conquistando sul campo (almeno secondo i meter) il diritto ad una seconda stagione.

Al secondo posto in graduatoria in prima serata, ma molto, troppo distanziata, si è collocata la pellicola di Canale 5. ‘Femmine contro maschi’, con Claudio Bisio, Nancy Brilli, Salvo Ficarra, Valentino Picone ha raccolto solo 2,268 milioni di spettatori e il 9,8% di share.

Questo il bilancio, invece, e l’ordine di arrivo dei due talk d’informazione, con Paolo Del Debbio e Corrado Formigli, un po’ meno orientati sui temi Covid-19. Rete 4.

Sul terzo gradino del podio si è installata la trasmissione di Paolo Del Debbio. ‘Dritto e Rovescio’, ha proposto tra gli ospiti Silvio Berlusconi, Luca Zaia, Nello Musumeci, Maurizio Belpietro, Gianluigi Paragone, Davide Faraone, Giuseppe Cruciani, Rosario Trefiletti, Flavio Briatore.

Così confezionato il programma ha conquistato 1,377 milioni di spettatori ed il 7,2% (1,354 milioni di spettatori e il 6,9% di share il risultato della settimana precedente).

Su La7 ‘Piazzapulita’ ha avuto tra gli ospiti Carlo De Benedetti, Massimo D’Alema, Antonella Viola, Alessandro Vespignani, Stefano Bonaccini, Piercamillo Davigo, Giandomenico Caiazza e Roberto Formigoni, Alessandro de Angelis. Nel corso della serata, come sempre, c’è stato il racconto di Stefano Massini.

Così confezionato il programma di Formigli ha riscosso 961mila spettatori ed il 5,1%, in flessione di un punto rispetto allo scorso giovedì. Tra gli altri film è prevalso molto di misura e solo per ascolti quello cult della terza rete .

Su Rai3 il drammatico ‘Air Force One’ con Harrison Ford, Gary Oldman, Glenn Close, ha ottenuto 1,072 milioni di spettatori e il 4,3% di share.

Su Italia1 ‘Hunger Games-Il canto della rivolta Parte 2’, con Jennifer Lawrence, Liam Hemsworth, Julianne Moore, ha avuto 1,066 milioni di spettatori e il 4,8%.

Su Rai2 la pellicola ‘Morte sulla scogliera’, con Heino Ferch, Barbara Auer, Rainer Bock ha avuto 893mila spettatori con il 4,4%. In access è andata molto bene Lilli Gruber, prevalsa, nell’ordine, su Barbara Palombelli e Manuela Moreno.

Su La7 ‘Otto e mezzo’, con Beppe Severgnini, Evelina Christillin, Nino Cartabellotta e Antonio Padellaro, ha avuto 2,145 milioni di spettatori e 8,5%.

Su Rete4 ‘Stasera Italia’ con Giovanni Toti, Federico Sboarina, Maria Giovanna Maglie, giuseppe Rao, ha ottenuto 1,240 milioni e il 5,1% nella prima parte e 1,329 milioni ed il 5,2% nella seconda parte.

Su Rai2 ‘Tg2 Post’ con tra gli ospiti Roberto Speranza e Franco Locatelli, ha raccolto 1,2 milioni di spettatori e il 4,7% di share.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Usa 2020, Trump contro media e big tech: sono corrotti. Non abbiamo libertà di stampa, ma solo fake news

Usa 2020, Trump contro media e big tech: sono corrotti. Non abbiamo libertà di stampa, ma solo fake news

Conte: conosciamo il valore sociale non solo economico di cinema e spettacolo; consapevoli degli immani sacrifici chiesti

Conte: conosciamo il valore sociale non solo economico di cinema e spettacolo; consapevoli degli immani sacrifici chiesti

Fondo Dni-Google per il giornalismo ha distribuito finora in Italia 11,5 milioni di euro in 45 progetti

Fondo Dni-Google per il giornalismo ha distribuito finora in Italia 11,5 milioni di euro in 45 progetti