Parte negli Usa “HBO Max”: una nuova piattaforma di video streaming sfida Netflix

Notizie e approfondimenti quotidiani sul digitale a cura di Reputation Manager, la società di riferimento in Italia per l’analisi, la gestione e la costruzione della reputazione online.

 

La vendetta di Trump contro i social. Il capo della Casa Bianca ha firmato un ordine esecutivo che mira a danneggiare tutte le compagnie del settore, togliendo loro la protezione legale dai contenuti pubblicati dagli utenti e ponendole sotto il controllo di due agenzie federali, la commissione delle comunicazioni e quella per pratiche commerciali scorrette e fuorvianti. Solo due giorni fa Twitter ha condotto per la prima volta un “fact checking” su alcuni testi del presidente, bollandoli come potenzialmente falsi. Poco fa, il social ha limitato questo tweet del Presidente perché incita alla violenza. Facebook ha subito preso le distanze dalle mosse di Twitter.

Sia-Polizia contro il cybercrime. È stata rinnovata la convenzione tra Sia e Polizia di Stato su sistemi e servizi informativi di particolare rilevanza per il Paese.

La spesa online tocca i 2,5 miliardi. Un balzo di quasi un miliardo nell’arco di un anno. Quello registrato dalle vendite online di prodotti alimentari e di drogheria che mettono a segno un +55% arrivando a circa 2,5 miliardi di valore. È l’effetto del lockdown che, secondo Osservatorio eCommerce B2C promosso da Politecnico di Milano e Netcomm, negli ultimi mesi ha spinto gli italiani a fare la spesa sulle piattaforme online della Gdo.

Streaming, il lancio di Hbo Max. Una piattaforma con 10 mila ore di contenuti: Hbo Max, nuova piattaforma di video streaming, ha fatto il suo ingresso sul mercato Usa con un’offerta comprensiva dei servizi di Hbo, Warner Bros, DC, Cnn, Tnt, Tbs, Cartoon Network, Adult Swim, Crunchyroll, Rooster Teeth e Looney Tunes Cartoons.

Apple conquista Scorsese. Il regista ha fatto sapere di aver firmato l’intesa con l’azienda di Cupertino per la produzione del suo nuovo film. Per Apple quella con Scorsese è la prima produzione integralmente a carico: budget stimato 200 milioni di dollari (Netflix, per The Irishman, ne ha spesi 173).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Carlo Tecce lascia il ‘Fatto’ per passare all”Espresso’ come inviato

Carlo Tecce lascia il ‘Fatto’ per passare all”Espresso’ come inviato

Ascolti a +37% e maggior permanenza dei più giovani davanti al piccolo schermo. L’effetto del lockdown sulle tv nazionali

Ascolti a +37% e maggior permanenza dei più giovani davanti al piccolo schermo. L’effetto del lockdown sulle tv nazionali

Tim esclude Huawei dalla gara per il 5G in Italia e Brasile

Tim esclude Huawei dalla gara per il 5G in Italia e Brasile