Calcio, Umberto Calcagno, Vicepresidente AIC: su orari fatti passi in avanti

“Sono stati fatti dei passi avanti, segno che il problema c’era e si è cercato di risolverlo: evitare di giocare con il caldo pomeridiano era una proposta costruttiva per tutelare la salute degli atleti, reduci da un lungo periodo di inattività e che dovranno oltretutto affrontare un calendario molto compresso. È interesse di tutti la tutela della salute di chi va in campo, anche a salvaguardia dello spettacolo”. Lo ha detto ​Umberto Calcagno, Vicepresidente AIC, intervenuto ai microfoni di ‘La politica nel pallone’ su Rai Gr Parlamento, riguardo gli orari delle partite alla ripresa del campionato.

Dietro le quinte abbiamo lavorato tanto – ha proseguito – e siamo pronti per la ripresa: far ripartire il calcio è un bel segnale per tutto il Paese, e per il nostro sistema con tutto l’indotto che crea anche per le categorie minori”.
“È stato un periodo molto difficile – ha continuato Calcagno – le cose che si dicevano un giorno venivano smentite il giorno seguente, ma non per colpa di qualcuno in particolare, ma per un virus sconosciuto che ha generato molte incertezze. Credo comunque che, al di là della diversità di vedute tra le varie componenti calcistiche, oggi il nostro mondo si sia ricompattato, tutti si sono messi a remare dalla stessa parte e i risultati si vedono. Non tutti i problemi sono stati risolti e continueremo a lavorare per trovare insieme le soluzioni adeguate”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Golf: la Ryder Cup di Roma slitta al 2023

Golf: la Ryder Cup di Roma slitta al 2023

Sci, i Mondiali di Cortina si svolgeranno nel 2021. Fondo di garanzia Fis in caso di cancellazione

Sci, i Mondiali di Cortina si svolgeranno nel 2021. Fondo di garanzia Fis in caso di cancellazione

Calcio, il Real Madrid ha la sua squadra femminile: ufficiale l’acquisizione del Tacon

Calcio, il Real Madrid ha la sua squadra femminile: ufficiale l’acquisizione del Tacon