La Milanesiana, un arcobaleno di iniziative per ripartire

Nella fase ripartenza, la Milanesiana ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, arrivata quest’anno alla 21esima edizione, ne fa di tutti i colori. “Noi dobbiamo lavorare per il riavvicinamento sociale, pur nel distanziamento fisico”, sintetizza alla presentazione l’assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno. Per questo, dopo molte incertezze, Sgarbi ha deciso che la manifestazione si svolgerà in streaming sì, ma anche in presenza.

 

 

 

I colori sono appunto il filo conduttore della stagione, tema scelto prima dell’arrivo della pandemia, assieme a Claudio Magris, ma che oggi, come osserva uno dei partner, il rettore del Collegio Borromeo di Pavia Alberto Lolli, “rappresentano un arcobaleno dopo la tempesta del Covid-19, contro la tinta unita dell’individualismo. Perché finché c’è cultura il mondo sarà pieno di colori”.

I primi appuntamenti saranno comunque in streaming, in diretta su Corriere.it. Ad aprirli, il 10 giugno, in collaborazione con la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli,l’economista Thomas Piketty che dialogherà con Ferruccio De Bortoli di disuguaglianze e di ‘Capitale e ideologia’. Mentre gli altri due incontri da remoto – il 15 e il 16 – coinvolgono il mondo scientifico e dialogano di ‘Avventure nello spazio’, con Samantha Cristoforetti e Luca Parmitano.

Thomas Piketty

La Milanesiana prenderà poi forma fisica il 1° luglio, con uno spettacolo di Massimo Lopez e Tullio Solenghi nel Cortile del Castello Sforzesco. Spettacoli e concerti, sia nel Castello sia (sempre in esterni) a Palazzo Reale, si susseguiranno a cadenzare anche la memoria e gli anniversari: i 100 anni dalla nascita di Gianni Rodari, i 25 dall’assassinio di Rabin, i 40 della strage di Bologna e di Ustica, i 700 di Dante… Mentre il 27 luglio Bernard-Henri Lévy presenterà in prima assoluta il suo spettacolo ‘Questo virus che rende folli’.

Bmw, fra i partner della manifestazione, oltre a tre incontri sul Nero (colore della paura economica), il Giallo (appuntamento thriller con Maurizio De Giovanni) e il Rosso (ricordando il Garofano e Craxi), sempre nel suo urban store milanese inaugura la mostra di art car di Alexander Calder.

Elisabetta Sgarbi

Se infine Elisabetta Sgarbi sostiene che “questa è la Milanesiana della resistenza, il mio omaggio a questa città che è giusto si rialzi e riprenda la sua normalità eccezionale”, la manifestazione non si ferma però qui. Appuntamenti, incontri, mostre e concerti si sposteranno – fino alla chiusura il 6 agosto, con Piero Chiambretti che dialoga con il giornalista Antonio Dipollina sui colori della tv – dalla Lombardia all’Emilia-Romagna, dal Veneto alla Campania. Perché “il sostegno alla cultura è una chiave per la ripartenza anche economica del Paese”, con le parole di Raffaele Jerusalmi, ad di Borsa Italiana, main sponsor con Bmw, Enel, Intesa Sanpaolo, Iulm, Rotary Club Bormio Contea, Milano Serravalle e Grafica Veneta.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Più di 100 ospiti e oltre 60 eventi (live e in streaming) per l’edizione 2020 del Festival dello sport

Più di 100 ospiti e oltre 60 eventi (live e in streaming) per l’edizione 2020 del Festival dello sport

Carlo Perrone nominato vice presidente Gedi. “Importante contributo di relazioni con istituzioni e organismi di settore”

Carlo Perrone nominato vice presidente Gedi. “Importante contributo di relazioni con istituzioni e organismi di settore”

Rete unica, gli ad di Sky, Wind e Vodafone: l’operatore sia neutrale. No a integrazione verticale, serve indipendenza

Rete unica, gli ad di Sky, Wind e Vodafone: l’operatore sia neutrale. No a integrazione verticale, serve indipendenza