Giustizia, la Corte Costituzionale da domani riapre al pubblico le udienze

Condividi

La Corte Costituzionale è insieme la prima Istituzione della Repubblica e la prima corte di Giustizia italiana a riaprire le porte delle sue udienze al pubblico, tutte chiuse da inizio lockdown nello scorso mese di marzo: tribune del Parlamento come, aule di udienza di tutti i tribunali di ogni ordine e grado.

Marta Cartabia (foto Ansa)

Con proprio decreto emesso oggi, infatti, la presidente della Corte Costituzionale Marta Cartabia ha disposto che a far data da domani i cittadini che lo desiderano nel numero massimo di 24 potranno di nuovo assistere a palazzo della Consulta alle udienze pubbliche che pure continueranno a tenersi da remoto, secondo quanto disposto da inizio emergenza Covid 19. Il numero massimo di spettatori ammessi all’udienza è stato fissato in funzione del rispetto delle normative tuttora vigenti in tema di distanziamento per la sicurezza della salute pubblica. La presidente della Corte Costituzionale Cartabia è stata lei stessa colpita dal Coronavirus, senza per questo mai interrompere da remoto la sua attività istituzionale