IBM, stop al riconoscimento facciale «per sorveglianza di massa e profilazione razziale»

Notizie e approfondimenti quotidiani sul digitale a cura di Reputation Manager, la società di riferimento in Italia per l’analisi, la gestione e la costruzione della reputazione online.

 

IBM, stop al riconoscimento facciale. A renderlo noto è Arvind Krishna, ceo della società, in una lettera al Congresso Usa. «IBM si oppone fermamente e non perdonerà l’uso del riconoscimento facciale per la sorveglianza di massa, la profilazione razziale, la violazione dei diritti umani e delle libertà di base o qualsiasi scopo che non sia coerente con i nostri valori di fiducia e trasparenza» ha scritto.

Pirateria di giornali, indagati due gestori di canali Telegram. La procura di Bari ha aperto un’indagine nei confronti di due ventenni ritenuti responsabili della gestione di due canali sui quali – secondo gli inquirenti ­ sono stati illecitamente divulgati giornali e riviste e brani musicali. Allo stato attuale delle indagini non sembrerebbe neanche che questa attività fosse condotta a scopo di lucro.

L’innovazione negli ospedali. Secondo l’Osservatorio innovazione digitale in Sanità del Politecnico di Milano, durante l’emergenza sanitaria, il 39% delle strutture ospedaliere ha potenziato le proprie piattaforme di comunicazione e collaborazione, il 31% di esse gli strumenti per garantire lo smart working e il 30% gli strumenti mobile per il personale.

Mediaset, risarcimento da pirateria. Il Tribunale delle Imprese di Milano ha condannato il gestore del sito pirata “Calcion” al pagamento di 5 milioni di euro per avere trasmesso in live streaming le partite del campionato di Serie A per la stagione 2015/2016. La valutazione dei danni si è basata sull’analisi del prezzo medio di vendita in modalità pay per view di ogni evento di Serie A da parte di Mediaset (10 euro) e il numero di utenti collegati dall’Italia al sito pirata (oltre 1 milione).

Immuni, via alla sperimentazione. È partita ieri in 4 Regioni la sperimentazione di tutte le funzioni dell’app di tracciamento dei contatti. Intanto, in tutta Italia, i download di Immuni sono stati oltre 2 milioni.

Il 50% degli italiani continuerà ad acquistare online. È quanto dichiarato da più di metà del campione intervistato da una ricerca di Havas Media sulle abitudini di acquisto online degli italiani, prima, durante e dopo il lockdown.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Più di 100 ospiti e oltre 60 eventi (live e in streaming) per l’edizione 2020 del Festival dello sport

Più di 100 ospiti e oltre 60 eventi (live e in streaming) per l’edizione 2020 del Festival dello sport

Carlo Perrone nominato vice presidente Gedi. “Importante contributo di relazioni con istituzioni e organismi di settore”

Carlo Perrone nominato vice presidente Gedi. “Importante contributo di relazioni con istituzioni e organismi di settore”

Rete unica, gli ad di Sky, Wind e Vodafone: l’operatore sia neutrale. No a integrazione verticale, serve indipendenza

Rete unica, gli ad di Sky, Wind e Vodafone: l’operatore sia neutrale. No a integrazione verticale, serve indipendenza