Giorgia Barberis, responsabile della divisione di diritto del lavoro della sede di Torino di Lexant

L’11 giugno 2020 l’avv. Giorgia Barberis è nominata responsabile della divisione di diritto del lavoro della sede di Torino di Lexant. La nomina avviene a pochi mesi dall’acquisizione dello Studio Legale
Bongiovanni.

Giorgia Barberis

Barberis si occupa prevalentemente di diritto del lavoro e di diritto civile a favore di società, di imprese
individuali, apl, con particolare attenzione a rapporti di somministrazione, di agenzia e di lavoro subordinato. Ha conseguito un Dottorato di ricerca nel 2017, con una tesi relativa all’applicazione
delle clausole sociali negli appalti pubblici. Nel 2018 ha partecipato ad un progetto di ricerca indetto dalla Telt – Tunnel Euralpin Lyon Turin – in merito all’analisi della normativa italiana, francese ed europea in ambito di diritto del lavoro ed impatto ambientale. È inoltre autrice di pubblicazioni e relatrice in convegni nazionali.

“Da sempre presidiamo l’area di diritto del lavoro, per noi strategica – commentano Anna Caimmi e Andrea Arnaldi, soci fondatori di Lexant – L’incontro con Giorgia, unito al periodo che stiamo vivendo per l’emergenza Covid che ha messo ancora più sotto i riflettori il tema del lavoro, ci hanno convinti a identificare in lei la migliore guida. Vogliamo premiare la sua competenza e la grande stima che Giorgia ha, da parte di tutto il bacino piemontese di clientela dello Studio”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Paola Casartelli, head of human resources di DoveVivo

Paola Casartelli, head of human resources di DoveVivo

Domenico Palomba, managing director&partner di Argon Healthcare

Domenico Palomba, managing director&partner di Argon Healthcare

Carlo Perrone nominato vice presidente Gedi. “Importante contributo di relazioni con istituzioni e organismi di settore”

Carlo Perrone nominato vice presidente Gedi. “Importante contributo di relazioni con istituzioni e organismi di settore”