Zanaboni in barca a vela. Ghedini solido alla Manzoni

Non si sa perché, ma la notizia delle dimissioni di Raimondo Zanaboni da direttore generale della Divisione Pubblicità di RcsMediaGroup ha creato una grande curiosità nell’ambiente delle concessionarie, dei centri media, degli uffici marketing e comunicazione delle aziende, con uno scatenamento di telefonate, sms, Whatsapp.
Le notizie certe che per il momento possiamo fornire sono:
1) Zanaboni lascia il suo ufficio in via Rizzoli questa sera, dopo le 19 come è sua abitudine, portandosi gli scatoloni con le sue carte accumulate in 14 anni di lavoro.
2) Il tempo di svuotare la macchina e Zanaboni partirà per un porto della Toscana dove una barca in affitto lo attende per fare quello che gli piace di più nella vita: andare a vela. In programma, una settima in giro per l’Arcipelago toscano.
3) Solo al ritorno Zanaboni comincerà a valutare le offerte che ha in caldo per il futuro.

Di ufficiale non si sa niente. Voci parlano di una trattativa per andare ad occuparsi dell’imponente organizzazione commerciale delle Olimpiadi Milano Cortina. Un incarico che gli calza a pennello avendo Zanaboni ricoperto finora anche il ruolo di ad di Rcs Sport, dove ha gestito tra l’altro gli affari del Giro d’Italia e di tutte le più importanti corse ciclistiche e maratone.

Raimondo Zanaboni (foto Lapresse) e Massimo Ghedini (foto Olycom)

Sono molti però anche i sostenitori dell’ipotesi di un suo possibile ingaggio alla Manzoni, la concessionaria del Gruppo Gedi, da cui si da in uscita l’ad Massimo Ghedini. Per tranquillizzare i curiosi possiamo dire che la notizia su Ghedini non è vera. Infatti è ben saldo nella sua posizione alla Manzoni.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Carlo Tecce lascia il ‘Fatto’ per passare all”Espresso’ come inviato

Carlo Tecce lascia il ‘Fatto’ per passare all”Espresso’ come inviato

Ascolti a +37% e maggior permanenza dei più giovani davanti al piccolo schermo. L’effetto del lockdown sulle tv nazionali

Ascolti a +37% e maggior permanenza dei più giovani davanti al piccolo schermo. L’effetto del lockdown sulle tv nazionali

Tim esclude Huawei dalla gara per il 5G in Italia e Brasile

Tim esclude Huawei dalla gara per il 5G in Italia e Brasile