Casa della donna lancia una raccolta fondi su Eppela per il progetto ‘Nessuna da sola’

Condividi

‘Nessuna da sola’. E’ il nome del progetto che la Casa della Donna, associazione di pisa da trent’anni impegnata a sostegno dei diritti delle donne e nella lotta contro le violenze e le discriminazioni di genere, ha lanciato attraverso una raccolta fondi su Eppela, piattaforma italiana di crowdfunding reward based.

In un contesto in cui il lockdown ha ulteriormente esasperato situazioni di difficoltà e violenza domestica, il fondo di solidarietà mira ad aiutare almeno dieci donne, con priorità data a donne disoccupate
con figli/e, offrendo un contributo per beni e servizi di prima necessità, dal pagamento di affitti e utenze domestiche, all’acquisto di pannolini, vestiti e generi alimentari, ai materiali educativi e didatticiper la formazione infantile.

[videojs youtube=”https://www.youtube.com/watch?time_continue=18&v=H7TxXh2zFCM&feature=emb_title”]

Il valore economico dell’operazione Nessuna da sola è di 4.000 euro: 2.000 euro saranno cercati
nel “finanziamento dal basso” attraverso il crowdfunding, e il raggiungimento di questa cifra
permetterà di ottenere il co-finanziamento da parte di MSD Italia dei restanti 2.000 euro.
Il progetto rientra infatti nella call speciale che il programma MSD CrowdCaring ha voluto
dedicare alle iniziative nate per rispondere a esigenze speciali che l’emergenza CoVid-19 ha
creato fra le fasce più fragili della popolazione (persone con disabilità o con patologie respiratorie, donne in attesa, persone senza fissa dimora, vittime di violenze domestiche…), e che si inseriscono perfettamente nel macro-progetto di co-finanziamento che ormai da tempo MSD Italia
offre per promuovere quelle idee che possono migliorare e prolungare la vita delle Persone.