14 giugno Top 10 sfiora 4 milioni e doppia D’Urso. Si conferma Leosini

Un’assoluta ma spartanissima novità il 14 giugno nella prima serata generalista. La griglia della seconda domenica di giugno offriva i due talk ‘live’, su Canale 5 e La7, e poi Carlo Conti con il format ‘Top 10’, molto sobrio ed essenziale su Rai1. Il resto della griglia prevedeva i telefilm su Rai2, ‘Storie Maledette’ sulla terza rete, due buoni film su Rete4 e Italia1. Ecco come è andata secondo i meter di Auditel.

In prime time la prima puntata di ‘Top Dieci’, con Carlo Conti alla conduzione e due squadre di vip (Christian De Sica, Serena Autieri e Alessandro Siani da una parte e Flavio Insinna, Maria Chiara Giannetta e Nino Frassica dall’altra) a confrontarsi su statistiche e sondaggi dell’Italia che fu e quella di adesso, ospitando Massimo Ranieri e Roberto Mancini, ha portato Rai1 a 3,969 milioni di spettatori ed il 19,2% di share.

Su Canale 5 a ‘Live Non è la D’Urso’ c’è stata una trasmissione piena di casi umani e temperamentali. Tra gli ospiti ed i collegati e gli ingredienti vari, ci sono passati Giuseppe Remuzzi, Matteo Salvini, Vittorio Sgarbi, Alessandra Mussolini, Asia Argento, Jessica Mazzoli, Gianluigi Nuzzi, Klaus Davi, Fabrizio Corona (in video), Costantino Della Gherardesca, Elena Morali, Simona Izzo, Enrica Bonaccorti, Loredana Fiorentino, Vladimir Luxuria, la sorella di Icardi, la figlia di Sgarbi, Lory Del Santo.

Così organizzato il programma di Barbara D’Urso ha avuto 1,971 milioni di spettatori e 12,1% terminando 24 minuti dopo l’una di notte (1,882 milioni di spettatori ed il 11,4% sette giorni prima).

Mentre su Rai3 ‘Storie Maledette’ con Franca Leosini alla conduzione e la storia di Sonia Bracciale in primo piano, ha riscosso 1,408 milioni di spettatori ed il 6,6%.

Su Italia 1 ‘Una notte da leoni2’ con Bradley Cooper, Ed Helms, Zach Galifianakis, Heather Graham, Jeffrey Tambor, ha raccolto 1,292 milioni di spettatori e il 5,6% di share.

Su La7 ‘Non è L’Arena’ con Massimo Giletti alla conduzione, ha avuto tanti ospiti e ingredienti: Gessica Costanzo, Melania Rizzoli, Fabrizio Pregliasco, Pierpaolo Sileri, Alessandro Cecchi Paone, Matteo Bassetti, Alberto Zangrillo sul virus; sul tormentone Di Matteo/Bonafede l’intervista a Nino Di Matteo, e poi Sandra Amurri, Antonio Vassallo, Luigi De Magistris, Luca Telese, Nunzia De Girolamo, Ettore Licheri, un video messaggio di Adriano Celentano, Antonio Ingroia. E quindi Alessandra Moretti, Daniela Santanché, Myrta Merlino e Flavio Briatore.

Così impostato, il programma ha totalizzato 1,219 mln e il 6,9% (sette giorni prima nel segmento Prima Pagina aveva riscosso 1,432 milioni ed il 6,28% e quindi 1,424 milioni e 7,8%).

Su Rai2 questo il bilancio dei telefilm: ‘Hawaii Five-0’ ha avuto 1,266 milioni di spettatori e 5,4%, i due episodi di ‘Ncis New Orleans’ 1,1 mln e 5%.

Su Rete4 la pellicola ‘Romanzo Criminale’, con Kim Rossi Stuart, Pierfrancesco Favino, Claudio Santamaria nel cast, ha totalizzato 577mila spettatori e il 2,7%. Tra le altre opzioni, ha fatto un’ottima prestazione Tv8 con ‘I Delitti del BarLume – La loggia del cinghiale’ (665mila spettatori e 2,8%).

Al pomeriggio, era accesa l’ammiraglia pubblica: su Rai1Domenica In’ ha avuto il 19,9% nella prima parte e il 22,1% nella seconda parte.

Su Rai3 Lucia Annunziata con ‘Mezzora In Più’ ha riscosso l’8,91% di share con Alessandro Di Battista e Ferruccio De Bortoli tra gli ospiti; ‘Kilimangiaro Collection’ ha fatto il 7,1%.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Ai Lavoratori della cultura e spettacolo del Veneto mille euro dalla Regione

Ai Lavoratori della cultura e spettacolo del Veneto mille euro dalla Regione

Carlo Tecce lascia il ‘Fatto’ per passare all”Espresso’ come inviato

Carlo Tecce lascia il ‘Fatto’ per passare all”Espresso’ come inviato

Ascolti a +37% e maggior permanenza dei più giovani davanti al piccolo schermo. L’effetto del lockdown sulle tv nazionali

Ascolti a +37% e maggior permanenza dei più giovani davanti al piccolo schermo. L’effetto del lockdown sulle tv nazionali