Statua di Montanelli imbrattata a Milano. E’ caccia ai colpevoli

Identificare i reali autori dell’atto di vandalismo compiuto nella notte tra sabato e domenica contro il monumento dedicato Indro Montanelli all’interno dei giardini pubblici di Porta Venezia, a Milano, intitolati al noto giornalista. E’ l’obiettivo degli inquirenti milanesi che indagano per imbrattamento.

Milano, statua Indro Montanelli (foto LaPresse)

Il fascicolo, aperto dal pm Alberto Nobili, è per ora contro ignoti ma le indagini si concentrano soprattutto sui due gruppi di studenti, la Rsm (Rete Studenti Milano) e il Lume (Laboratorio universitario metropolitano) che hanno rivendicato la paternità del gesto con un video pubblicato sui principali social network: un filmato di 40 secondi, girato da un ragazzo in bicicletta, dove si vedono due giovani incappucciati che imbrattano la statua con della vernice rossa e poi, con una bomboletta spray, scrivono “razzista” e “stupratore” alla base del monumento. Il video è ora all’esame degli investigatori della Digos che, oltre al filmato di rivendicazione pubblicato sui social, si concentrano anche sull’analisi delle telecamere di sorveglianza della zona. Da quanto si è appreso in ambienti giudiziari milanesi, gli accertamenti riguardano in particolare quelle posizionate ai vari accessi dei giardini che devono aver necessariamente immortalato gli autori del gesto mentre entravano e uscivano dal parco pubblico.

Secondo gli inquirenti milanesi, l’imbrattamento della statua di Montanelli, insieme alle scritte contro il governatore Attilio Fontana e il sindaco Giuseppe Sala, sono fatti molto gravi che proprio per questo richiedono interventi incisivi perchè frutto di quel clima d’odio che ha travolto le istituzioni milanesi e lombarde dopo la fase più acuta dell’emergenza Coronavirus.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Più di 100 ospiti e oltre 60 eventi (live e in streaming) per l’edizione 2020 del Festival dello sport

Più di 100 ospiti e oltre 60 eventi (live e in streaming) per l’edizione 2020 del Festival dello sport

Carlo Perrone nominato vice presidente Gedi. “Importante contributo di relazioni con istituzioni e organismi di settore”

Carlo Perrone nominato vice presidente Gedi. “Importante contributo di relazioni con istituzioni e organismi di settore”

Rete unica, gli ad di Sky, Wind e Vodafone: l’operatore sia neutrale. No a integrazione verticale, serve indipendenza

Rete unica, gli ad di Sky, Wind e Vodafone: l’operatore sia neutrale. No a integrazione verticale, serve indipendenza