15 giugno Il giovane Montalbano doppia Bonolis. Porro stacca Merlino (special)

Non c’era ‘Report’ sulla terza rete (che trasmetteva il film ‘Sol Levante’) a contrapporsi a ‘Quarta Repubblica’ (con un ‘intervista a Rudolph Giuliani in primo piano), ma una puntata speciale in prima serata de ‘L’Aria Che Tira’, che ha schierato Luigi Di Maio, Ilaria Capua e Matteo Renzi tra gli ospiti. Era questa la principale novità della griglia generalista di lunedì 15 giugno che poi prevedeva una sfida tosta tra le ammiraglie: Michele Riondino, nei panni de ‘Il giovane Montalbano’ su Rai1 alle prese con ‘Ciao Darwin 7’ su Canale 5. Le altre offerte erano film su Rai 2 (‘Tutte le vogliono’) e Italia 1 (‘Transformers – La vendetta del caduto’).

Con Paolo Bonolis in agguato, stavolta non era né ovvia né facile la vittoria dell’ammiraglia pubblica e non erano affatto scontati neppure gli esiti di tutti gli altri confronti. Ecco come i meter hanno messo in fila le varie trasmissioni in ordine di ascolti.

Su Rai1 la replica de ‘Il Giovane Montalbano – Ritorno Alle origini’, datato 2012, con Michele Riondino, Andrea Tidona, Alessio Vassallo e Sarah Felberbaum protagonisti, ha conseguito 5,244 milioni di spettatori ed il 23,4% (aveva avuto 4,886 milioni di spettatori e 21,7% sette giorni prima) crescendo molto e bastonando severamente la teoricamente più agguerrita concorrenza.

Su Canala5 la replica di ‘Ciao Darwin 7 La resurrezione’, con Paolo Bonolis alla conduzione e il confronto tra Carne e Spirito in scena, ha conquistato 2,534 milioni e 14,2% di share.

Su Rai2 il film ‘Tutte lo vogliono’ con Vanessa Incontrada, Enrico Brignano, Giulio Berruti, è arrivato a 1,295 milioni di spettatori e il 5,2%.

Su Rete 4 ‘Quarta Repubblica’, con Nicola Porro alla conduzione, ha proposto l’intervista a Rudolph Giuliani, e tra gli ospiti Flavio Briatore, Edward Luttwak, Antonio Di Pietro, Antonio Tajani, Vittorio Sgarbi, Hoara Borselli, Andrea Marcucci, Giulio Sapelli, Marco Gervasoni, Patrizia De Luise, Christian Raimo, Mario Giordano, Pietro Senaldi, Claudio Cerasa, Gianni Barbacetto, Piero Sansonetti, Daniele Capezzone e Maria Giovanna Maglie.

Così confezionato il programma ha ottenuto 1,205 milioni e 6,5% (sette giorni prima aveva avuto 1,097 milioni di spettatori e il 5,8%) ed ha staccato di molto la concorrenza più diretta.

Su Rai Tre la pellicola ‘Sol Levante’, con Sean Connery e Wesley Snipes ha ottenuto 934mila e 3,9%.

Su Italia 1 il film ‘Transformers – La vendetta del caduto’, con Megan Fox, Shia Labeouf, Josh Duhamel, Matthew Marsden protagonisti, ha avuto 839mila spettatori e il 4,3%.

Su La7 la puntata speciale numero 2000 di ‘L’Aria che tira’, con Myrta Merlino alla conduzione e Vauro Senesi in supporto ha avuto tra gli ospiti Luigi Di Maio, Matteo Renzi, Carlo Cottarelli, Alessandra Ghisleri, Ilaria Capua, Luciano Fontana, Massimo Giannini, Alessandro Sallusti, Massimo Recalcati, Claudio Amendola.

Così messo a punto lo speciale ha totalizzato 782mila spettatori e 3,64%, pagando dazio per il relativo noviziato nella fascia.

In access – dove da tempo oramai Veronica Gentili ha preso il posto di Barbara Palombelli (in ferie) su Rete4 – non sono cambiati gli equilibri.

Su La7 ‘Otto e mezzo’ è arrivato a 2,060 milioni e 8,23% con Massimo Cacciari, Lina Palmerini e Oscar Farinetti ospiti di Lilli Gruber.

Su Rete4 ‘Stasera Italia’ con Giuliano Poletti, Maurizio Belpietro, Giampiero Mughini, Paola Tommasi e Fabio Castaldo ospiti di Veronica Gentili, a 1,165 milioni e 4,9% e 1,091 milioni e 4,3%.

Su Rai2 per ‘Tg2 Post’ con Manuela Moreno alla conduzione e tra gli ospiti Gennaro Sangiuliano, Alessandro Sallusti, Virman Cusenza, 1,181 milioni e 4,66% di share.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La parola Covid spopola sui media (e prende il posto di Coronavirus). Nella TOP TEN seguono terapie intensive e contagio; boom vaccino

La parola Covid spopola sui media (e prende il posto di Coronavirus). Nella TOP TEN seguono terapie intensive e contagio; boom vaccino

Editoria, Riffeser: giornali cerniera tra istituzioni e cittadini. Servono aiuti come in altri paesi e progetti per modernizzare le edicole

Editoria, Riffeser: giornali cerniera tra istituzioni e cittadini. Servono aiuti come in altri paesi e progetti per modernizzare le edicole

Allarme Snag. Nel primo semestre chiuse 1.410 edicole, drastica riduzione vendita quotidiani: 1.2 milioni di copie al giorno (erano 8  mln 15 anni fa)

Allarme Snag. Nel primo semestre chiuse 1.410 edicole, drastica riduzione vendita quotidiani: 1.2 milioni di copie al giorno (erano 8 mln 15 anni fa)