Trump prepara un pacchetto infrastrutturale da 1 miliardo di dollari che spinge su G5 e banda larga anche nelle aree rurali

L’amministrazione Trump sta mettendo a punto un nuovo pacchetto infrastrutturale di aiuti da un miliardo di dollari. Lo rivelano sul sito ‘In Business’ fonti vicine al governo Usa, secondo le quali una versione preliminare, preparata dal dipartimento ai Trasporti, prevede stimoli per costruire infrastrutture tradizionali, oltre che finanziamenti per costruire le infrastrutture tlc per il G5 e estendere alle aree rurali la banda larga. Domani Donald Trump interverrà proprio sulla banda larga per le aree rurali nel corso di un evento alla Casa Bianca.

Donald Trump (foto Olycom)

Esiste già una legge già in vigore sui finanziamenti alle infrastrutture Usa, che è in attesa di rinnovo entro il 30 settembre e che l’amministrazione Trump ritiene possa essere un possibile veicolo per far approvare pacchetto più ampio di stimoli finalizzati a sviluppare questo settore. Il piano infrastrutturale sta prendendo corpo mentre i parlamentari Usa di entrambe le parti e lo stesso Trump stanno discutendo i tempi e la portata di nuovi aiuti per rivitalizzare l’economia americana in recessione. I democratici si sono detti disponibili a votare 500 milioni di aiuti in 5 anni per le infrastrutture Usa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La parola Covid spopola sui media (e prende il posto di Coronavirus). Nella TOP TEN seguono terapie intensive e contagio; boom vaccino

La parola Covid spopola sui media (e prende il posto di Coronavirus). Nella TOP TEN seguono terapie intensive e contagio; boom vaccino

Editoria, Riffeser: giornali cerniera tra istituzioni e cittadini. Servono aiuti come in altri paesi e progetti per modernizzare le edicole

Editoria, Riffeser: giornali cerniera tra istituzioni e cittadini. Servono aiuti come in altri paesi e progetti per modernizzare le edicole

Allarme Snag. Nel primo semestre chiuse 1.410 edicole, drastica riduzione vendita quotidiani: 1.2 milioni di copie al giorno (erano 8  mln 15 anni fa)

Allarme Snag. Nel primo semestre chiuse 1.410 edicole, drastica riduzione vendita quotidiani: 1.2 milioni di copie al giorno (erano 8 mln 15 anni fa)