Cinema, Orrico (Mibact): Cinecittà eccellenza Italia; buon lavoro a Maria Pia Ammirati

“Ho voluto portare il mio personale augurio di buon lavoro a Maria Pia Ammirati, nominata lunedì presidente di Istituto Luce-Cinecittà, dopo essere stata designata lo scorso febbraio dal Ministero per i Beni e le attività culturali e per il turismo. Nell`occasione, abbiamo parlato anche di strategie future, alla luce pure delle criticità dovute all`emergenza da Covid-19″. Così in una nota il Sottosegretario al ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo, Anna Laura Orrico, titolare della delega al cinema e all`audiovisivo, che questa mattina si è recata in visita a Cinecittà.

Anna Laura Orrico (Foto ANSA/CLAUDIO PERI)

“Con Ammirati e con il nuovo Direttore Generale Claudio Ranocchi – aggiunge – abbiamo parlato dell`opportunità di attivare forme di partnership tra Rai e Istituto Luce per la valorizzazione dei rispettivi archivi e di come commercializzare al meglio la produzione audiovisiva di Cinecittà, dunque film, documentari, archivio storico. Ho inoltre sottolineato l`importanza di Cinecittà a supporto della Direzione Generale Cinema per tutte le pratiche legate all`erogazione dei contributi previsti dalla legge cinema. Nell`occasione abbiamo anche affrontato il tema della crisi innescata dall`emergenza Covid-19, che ha colpito duramente l`intera filiera del cinema e dell`audiovisivo e dunque anche Cinecittà”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La parola Covid spopola sui media (e prende il posto di Coronavirus). Nella TOP TEN seguono terapie intensive e contagio; boom vaccino

La parola Covid spopola sui media (e prende il posto di Coronavirus). Nella TOP TEN seguono terapie intensive e contagio; boom vaccino

Editoria, Riffeser: giornali cerniera tra istituzioni e cittadini. Servono aiuti come in altri paesi e progetti per modernizzare le edicole

Editoria, Riffeser: giornali cerniera tra istituzioni e cittadini. Servono aiuti come in altri paesi e progetti per modernizzare le edicole

Allarme Snag. Nel primo semestre chiuse 1.410 edicole, drastica riduzione vendita quotidiani: 1.2 milioni di copie al giorno (erano 8  mln 15 anni fa)

Allarme Snag. Nel primo semestre chiuse 1.410 edicole, drastica riduzione vendita quotidiani: 1.2 milioni di copie al giorno (erano 8 mln 15 anni fa)