Stati Generali, Giancarlo Leone (Apa) presenta le richieste dei produttori audiovisivi. “Ripartire ma con maggiori risorse”

Condividi

Giancarlo Leone, presidente di Apa, l’Associazione dei produttori audiovisivi, in occasione degli Stati Generali, davanti al Presidente del Consiglio Conte ed il ministro dei Beni Culturali e Turistici Franceschini,  ha presentato le richieste  del comparto.

Che in sintesi sono adeguamento delle risorse per un tax credit maggiorato per consentire la ripresa delle produzione di serie tv e film che in caso contrario rischiano il blocco; necessità di un fondo assicurativo garantito dal Mibact; raddoppio del Fondo annuale per lo sviluppo degli investimenti produttivi; cancellazione del prelievo dello Stato sul canone Rai pari a 180 milioni l’anno che danneggia gli investimenti del servizio pubblico sulle produzioni audiovisive e cinematografiche.

Giancarlo Leone (Apa) agli Stati Generali

“Insieme si può ripartire, il Mibact è al nostro fianco”, ha detto Leone, “ma occorrono maggiori risorse e soluzioni per le garanzie assicurative. Da questo dipende la ripresa delle produzioni audiovisive e cinematografiche. L’alternativa è il blocco produttivo per un settore che dal successo internazionale e da elevati standard qualitativi non deve essere confinato alla mediocrità locale”.