I TikTok Influencer più seguiti dagli italiani. Sul podio LapresaTwins, Faffapix e l’intramontabile Chiara Ferragni

Quello di TikTok non è più solo un fenomeno passeggero, è un dato di fatto. È il luogo in cui ragazzi diventano celebrità del web grazie alla loro capacità di sfruttare al meglio gli strumenti creativi e lo stile performativo tipici della piattaforma cinese. Si pensi che a gennaio 2020 è stata l’app più scaricata al mondo, in Italia gli utenti in pochi mesi sono diventati 3,6 milioni, una crescita del 388%.

In questo contesto, l’Osservatorio sull’Influencer Marketing di Buzzoole, grazie alla soluzione Discovery, ha stilato la classifica dei migliori influencer su TikTok, valutando come dato principale il numero delle visualizzazioni medie (visualizzazioni totali diviso il numero di post). L’analisi considera i TikToker che hanno pubblicato più di 100 video (20 al mese) da gennaio a maggio 2020.

I top TikToker italiani per visualizzazioni ai video
Al primo posto della classifica c’è l’affiatamento e la comicità della coppia di gemelli @Lapresatwins, Nicholas e William che con 280 video pubblicati hanno raggiunto una media di circa 4,17 milioni di visualizzazioni. Il duo aveva già vinto l’oro nella scorsa edizione delle classifiche dedicata ai TikToker italiani che hanno generato più interazioni nel 2019.
La medaglia d’argento va a Fabio Farati, in arte @Faffapix, che con poco meno di 320 video è riuscito ad ottenere in media di 3,53 milioni di visualizzazioni.
Il bronzo è firmato Chiara Ferragni che è riuscita a conquistare anche il social più amato dai giovani, raggiungendo in media 3,26 milioni di visualizzazioni con circa 120 video pubblicati.
In quarta posizione troviamo Marta Losito, muser eccellente, che con la sua semplicità espressa in circa 200 video, ha raggiunto 1,96 milioni di visualizzazioni medie.
In quinta posizione Pasquale Della Sala aka @Paky, con un risultato di 1,93 milioni di visualizzazioni medie su oltre 450 video pubblicati.

I trend di TikTok in Italia
Il successo degli utenti su TikTok non sempre sembra essere ereditato da Musical.ly, piattaforma comprata da ByteDance e poi confluita nel nuovo social. Infatti, l’app sta attraendo sempre più celebrità già note fuori dal mondo del social media.
Tra le più performanti Gianluca Vacchi (4.1 milioni di follower) e Fedez (2.4 milioni di follower) che, nel periodo analizzato, hanno entrambi raggiunto oltre i 4 milioni di views per video, ma con meno di 100 video pubblicati.

Una cosa è certa, dice Buzoole, gli utenti italiani di TikTok vogliono soprattutto divertirsi e per farlo, piuttosto che seguire passivamente le celebrità, preferiscono ragazzi della propria età che si esibiscono in lipsync, balletti, scherzi e challenge.
Un tipo di intrattenimento che strappa sorrisi con estrema facilità anche nella durezza di un periodo come quello del recente lockdown. Proprio durante questo periodo, tra le varie iniziative benefiche nate a scopo benefico come #IoLoFaccioACasa promossa da Buzzoole, il social network TikTok ha dato il via alla serie di live streaming A Casa Con TikTok che ha visto protagonisti i Creator e gli artisti più popolari della piattaforma. Tra i partecipanti anche i vincitori della nostra classifica.
Queste e tutte le altre iniziative sullo stesso tema, comprese quelle del governo, hanno contribuito non solo a veicolare il messaggio di distanziamento sociale e quindi lo “stare a casa”, ma hanno anche messo in risalto una categoria di influencer alla quale si riconosce un importante ruolo sociale, di informazione e intrattenimento.

Una recente analisi prova che la fiducia e la credibilità degli influencer cresce quando trattano temi sociali. Si pensi che solo durante la più recente mobilitazione globale degli influencer contro il razzismo, i video TikTok che portavano come bandiera l’hashtag #BlackLivesMatter hanno generato circa 9 miliardi di visualizzazioni.

Sicuramente gli influencer di TikTok, conclude Buzoole,  sanno come sfruttare al meglio le grammatiche di questo social particolare per catturare l’attenzione della Gen Z. Le aziende, invece, sembrano ancora in fase di studio, spaventate dalla difficoltà di interpretare lo spirito del social.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Carlo Tecce lascia il ‘Fatto’ per passare all”Espresso’ come inviato

Carlo Tecce lascia il ‘Fatto’ per passare all”Espresso’ come inviato

Ascolti a +37% e maggior permanenza dei più giovani davanti al piccolo schermo. L’effetto del lockdown sulle tv nazionali

Ascolti a +37% e maggior permanenza dei più giovani davanti al piccolo schermo. L’effetto del lockdown sulle tv nazionali

Tim esclude Huawei dalla gara per il 5G in Italia e Brasile

Tim esclude Huawei dalla gara per il 5G in Italia e Brasile