DBI sviluppa con Alkemy un piano di trasformazione digitale della sua attività

DBInformation, azienda fondata da Roberto Briglia (presidente) e da Gianni Vallardi (ad), attiva in numerosi segmenti dell’editoria B2B con 21 brand/testate e 11 digital property (oltre a editare La Nuova Sardegna), ha avviato una partnership triennale con Alkemy, società specializzata nell’innovazione e trasformazione digitale, per potenziare la digitalizzazione del proprio modello di business.
“Abbiamo la forte determinazione a innovare sostanza e forma della editoria B2B del prossimo futuro: nuove declinazioni dei brand esistenti; centralità di data base, CRM e marketing automation; nuovi servizi digitali; grande diversificazione dei canali e delle offerte prodotto”, ha detto Gianni Vallardi. “Abbiamo trovato in Alkemy il partner ideale, sia come supporto per le linee guida strategiche, sia come abilitatore operativo delle stesse”.

Vallardi e Briglia

Le attività di editoria B2B hanno ancora nel cartaceo il proprio canale principale, ma è in corso una fase di grande trasformazione, con un peso sempre più rilevante delle forme più diverse di attività digitali. L’innovazione del modello di business, anche attraverso l’integrazione di competenze, consentirà a DBI di offrire ai propri clienti e partner molti servizi complementari e aggiuntivi a quelli tradizionali.
Incremento della visibilità delle digital property DBI rispetto a target di riferimento, strumenti digitali avanzati per la raccolta di lead sui clienti, linee guida evolutive per l’offerta di servizi di comunicazione e marketing digitali e arricchimento del network relazionale: sono solo alcuni degli strumenti della strategia integrata elaborata nel piano definito a ottobre da Alkemy.

Nella sua fase iniziale progetto di digital transformation di Alkemy è concentrato nello sviluppo e nella realizzazione di nuovo posizionamento di DBI all’interno del mercato del digitale, con l’obbiettivo di essere al passo con i mega-trend che stanno trasformando il mondo dell’editoria. In particolare, Alkemy implementerà i nuovi CRM e SSO, mentre Nunatac, società di data e insight analytics controllata da Alkemy, realizzerà un nuovo modello dati e potenzierà il database attuale; verranno infine applicate le competenze ed expertise sul marketing digitale in ottica editoriale.
“Siamo orgogliosi di poter proseguire, dopo la fase di definizione, nell’implementazione del piano di digital transformation ideato per DBI”, ha dichiarato Duccio Vitali, ceo di Alkemy. “DBI è un player importante di un settore molto promettente, quello dell’editoria B2B, che può, grazie al digitale, innovare completamente l’offerta di servizi ai suoi target, e, a tendere, gli stessi confini del suo mercato di riferimento”

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Dal 9 dicembre CG TV sbarca sulle Smart TV Samsung. Il canale sarà visibile gratuitamente

Dal 9 dicembre CG TV sbarca sulle Smart TV Samsung. Il canale sarà visibile gratuitamente

Sostenibilità. Il Sole 24 Ore e Statista lanciano ‘Leader della sostenibilità 2021’, l’iniziativa che premia le imprese più green

Sostenibilità. Il Sole 24 Ore e Statista lanciano ‘Leader della sostenibilità 2021’, l’iniziativa che premia le imprese più green

Vodafone e Disney, l’ora più smart per i bambini (e i genitori)

Vodafone e Disney, l’ora più smart per i bambini (e i genitori)