25 giugno De Filippi batte Ricci e sgonfia Made in Sud. Poi Hulk, Chernobyl e Del Debbio

Non c’era il calcio, stavolta, e così ieri – giovedì 25 giugno – era una sfida inedita tra repliche la partita più calda della serata: su Rai1 ‘Che Dio ci aiuti!’ era alle prese con ‘Tu si que vales’ su Canale 5, con ‘Made in Sud’ su Rai2 a fare da terzo incomodo. Correva senza concorrenti diretti Paolo Del Debbio (con ospite Matteo Salvini), con La7 che invece aveva la seconda puntata della serie cult ‘Chernobyl’. Con un solo film (‘L’Incredibile Hulk’ su Italia 1) on air sulle reti principali, completava la griglia il talk non politico ‘Ogni Cosa è illuminata’ sempre in onda sulla terza rete. Ecco la classifica del prime time, in ordine di ascolti.

Su Rai1 la nuova puntata della replica di ‘Che Dio ci aiuti 5’, con Elena Sofia Ricci, Valeria Fabrizi, Francesca Chillemi nel cast, ha ottenuto 2,277 milioni di spettatori e l’11,5% (in calo di un punto e mezzo, a 2,650 milioni di spettatori e il 13% sette giorni prima).

Al secondo posto in graduatoria per ascolti in prima serata, ma vincente nel periodo di sovrapposizione (13,7% a 11,5%) e in seconda serata la trasmissione di Maria De Filippi. Su Canale 5 la replica di ‘Tu si que vales’ ha avuto a 2,136 milioni di spettatori ed il 14,7%.

Su Rai2 per la trasmissione comica ‘Made in Sud’, con Stefano Di Martino e Fatima Trotta alla conduzione, ha ottenuto 1,654 milioni di spettatori ed il 9% (in consistente calo, causa ‘Tu Si que vales’, rispetto al battesimo a 2,121 milioni di spettatori e 9,9%).

Al quarto per ascolti si è installato il film di Italia 1, ‘L’incredibile Hulk’, a 1,187 milioni e 6%.

Ha fatto di nuovo bene, ma calando, su La7 la serie tv pluripremiata, ‘Chernobyl’, che al secondo passaggio free, ha riscosso 1,130 milioni di spettatori ed il 5,7% (1,346 milioni di spettatori ed il 6,5% all’esordio).

Ha fatto meno delle settimane precedenti l’ultima puntata stagionale di Paolo Del Debbio. ‘Dritto e Rovescio’, ha proposto tra gli ospiti Matteo Salvini, Licia Ronzulli, Andrea Romano, Giuseppe Cruciani, Raffaelle Auriemma, Fabrizio Pregliasco, Elena Donazzan, Gianfranco Librandi, Nausica Della Valle, Vladimir Luxuria.

Così confezionato, il programma ha conquistato 1,113 milioni di spettatori e 6,8% (1,261 milioni di spettatori e 7,5% di share il risultato della settimana precedente).

Su Rai3 il talk spin off di ‘Kilimangiaro’, ‘Ogni cosa è illuminata’ con Camila Raznovich alla conduzione e tra gli ospiti Stefano Fresi, Christian Greco, Francesco Vezzoli, Filippo Grandi, Paolo Magri, Francesca Bria e Carlo Ratti, ha ottenuto 659mila spettatori ed il 3,1%, in lieve risalita rispetto al magro bilancio della precedente puntata (609mila spettatori e il 2,9% di share). In access è andata meglio Lilli Gruber, prevalsa, nell’ordine, su Manuela Moreno e Veronica Gentili.

Su La7 ‘Otto e mezzo’, con Marianna Mazzuccato, Sebastiano Barisoni e Antonio Padellaro, ha avuto 1,6 milioni di spettatori e 7,8%.

Su Rai2 ‘Tg2 Post’ con tra gli ospiti Luca Palamara, Gennaro Sangiuliano e Francesco Vitale, ha raccolto 1,064 milioni di spettatori e il 5% di share.

Su Rete4 ‘Stasera Italia’ con Carlo Cottarelli, Stefano Bonaccini, Augusto Minzolini, ha ottenuto 1,032 milioni e il 5,3% e 987mila e il 4,6%.

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Carlo Tecce lascia il ‘Fatto’ per passare all”Espresso’ come inviato

Carlo Tecce lascia il ‘Fatto’ per passare all”Espresso’ come inviato

Ascolti a +37% e maggior permanenza dei più giovani davanti al piccolo schermo. L’effetto del lockdown sulle tv nazionali

Ascolti a +37% e maggior permanenza dei più giovani davanti al piccolo schermo. L’effetto del lockdown sulle tv nazionali

Tim esclude Huawei dalla gara per il 5G in Italia e Brasile

Tim esclude Huawei dalla gara per il 5G in Italia e Brasile