Il New York Times abbandona Apple News: poco controllo sulle attività generate

Il New York Times lascia Apple News. A far maturare il passo indietro dall’edicola digitale di Cupertino l’impossibilità di avere un rapporto diretto con i lettori e controlli limitati sulle attività economiche generate dal servizio, critiche che tra l’altro sono state avanzate anche da altri editori.

New York Times (Foto: Primaonline.it)

L’intenzione dell’editrice newyorkese resta sempre più quella di spostare i lettori sulla sua app e sul proprio sito web. “Il centro di un modello sano tra il Times e la piattaforma è un percorso diretto per rimandare i lettori nel nostro sistema, dove possiamo controllare la presentazione del nostro reportage, le relazioni con i nostri lettori e la natura delle nostre regole aziendali”, ha spiegato il direttore operativo Meredith Kopit Levien ai dipendenti, aggiungendo: “la nostra relazione con Apple News non è in linea con tali parametri”.

Secondo il quotidiano, Apple News non si allinea con la “strategia di finanziare il giornalismo di qualità costruendo una relazione diretta con i lettori che pagano”. I contenuti di qualità, ha aggiunto ancora l’editrice, “dovrebbero essere giustamente ricompensati”.

Il New York Times è il primo dei grandi quotidiani a lasciare Apple News (nel 2017 c’era stata la defezione del Guardian, poi tornato disponibile da marzo di quest’anno); nei mesi scorsi, ha rifiutato la corte serrata di Cupertino per rendere disponibile i suoi contenuti su News+, il servizio in abbonamento che offre l’accesso a centinaia di riviste, giornali e magazine digitali sull’app Apple.
Come il Times, aveva rifiutato di farne parte anche il Washington Post, mentre Apple è riuscita a siglare accordi con testate come The Wall Street Journal, The Los Angeles Times, e l’editore Condé Nast.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Carlo Tecce lascia il ‘Fatto’ per passare all”Espresso’ come inviato

Carlo Tecce lascia il ‘Fatto’ per passare all”Espresso’ come inviato

Ascolti a +37% e maggior permanenza dei più giovani davanti al piccolo schermo. L’effetto del lockdown sulle tv nazionali

Ascolti a +37% e maggior permanenza dei più giovani davanti al piccolo schermo. L’effetto del lockdown sulle tv nazionali

Tim esclude Huawei dalla gara per il 5G in Italia e Brasile

Tim esclude Huawei dalla gara per il 5G in Italia e Brasile