Il New York Times abbandona Apple News: poco controllo sulle attività generate

Il New York Times lascia Apple News. A far maturare il passo indietro dall’edicola digitale di Cupertino l’impossibilità di avere un rapporto diretto con i lettori e controlli limitati sulle attività economiche generate dal servizio, critiche che tra l’altro sono state avanzate anche da altri editori.

New York Times (Foto: Primaonline.it)

L’intenzione dell’editrice newyorkese resta sempre più quella di spostare i lettori sulla sua app e sul proprio sito web. “Il centro di un modello sano tra il Times e la piattaforma è un percorso diretto per rimandare i lettori nel nostro sistema, dove possiamo controllare la presentazione del nostro reportage, le relazioni con i nostri lettori e la natura delle nostre regole aziendali”, ha spiegato il direttore operativo Meredith Kopit Levien ai dipendenti, aggiungendo: “la nostra relazione con Apple News non è in linea con tali parametri”.

Secondo il quotidiano, Apple News non si allinea con la “strategia di finanziare il giornalismo di qualità costruendo una relazione diretta con i lettori che pagano”. I contenuti di qualità, ha aggiunto ancora l’editrice, “dovrebbero essere giustamente ricompensati”.

Il New York Times è il primo dei grandi quotidiani a lasciare Apple News (nel 2017 c’era stata la defezione del Guardian, poi tornato disponibile da marzo di quest’anno); nei mesi scorsi, ha rifiutato la corte serrata di Cupertino per rendere disponibile i suoi contenuti su News+, il servizio in abbonamento che offre l’accesso a centinaia di riviste, giornali e magazine digitali sull’app Apple.
Come il Times, aveva rifiutato di farne parte anche il Washington Post, mentre Apple è riuscita a siglare accordi con testate come The Wall Street Journal, The Los Angeles Times, e l’editore Condé Nast.

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Formula E chiude la stagione in chiaro con Mediaset su Italia 1 e sul 20

Formula E chiude la stagione in chiaro con Mediaset su Italia 1 e sul 20

Microsoft prosegue i negoziati per l’acquisto di TikTok. “Tutti i dati resteranno negli Usa”

Microsoft prosegue i negoziati per l’acquisto di TikTok. “Tutti i dati resteranno negli Usa”

Francia, il calcio arriva su Netflix. Ligue 1 e Champions e Premier sulla piattaforma streaming

Francia, il calcio arriva su Netflix. Ligue 1 e Champions e Premier sulla piattaforma streaming