Fondazione Mediolanum Onlus a fianco del progetto ‘MilanoTornaInCampo’

Fondazione Mediolanum Onlus ha accolto l’appello di Filippo Solibello, il conduttore di Caterpillar AM, su Rai Radio2, a sostegno del progetto ‘MilanoTornaInCampo’ per aiutare gli impianti e le associazioni sportive di Milano a riaprire quando sarà possibile farlo in sicurezza, e permettere a tanti ragazzi di tornare a praticare lo sport di base.
Lo stop forzato causato dalla pandemia ha portato decine di piccole società sportive in difficili condizioni economiche mettendo a rischio la possibilità di riprendere l’attività settembre.
‘MilanoTornaInCampo’ nasce durante la pandemia come progetto artistico-sociale finalizzato alla raccolta fondi da destinare alla ripartenza dello sport di base a Milano.

Filippo Solibello con un piccolo drone ha scattato centinaia di foto dei campi sportivi chiusi per il lockdown e ora quelle foto sono disponibili con una donazione su Rete del Dono. “Durante la pandemia”, racconta Solibello, “ho deciso di fotografare i campi deserti, perché ci rimanesse il ricordo di quello che stava succedendo, perché non accada mai più, perché quei campi, bellissimi, tornino presto a essere popolati dalle voci, dalle grida, dalla forza e dall’allegria dei piccoli e grandi sportivi.”

Fondazione Mediolanum Onlus raddoppierà i primi 10mila euro raccolti per consentire al maggior numero di bambini di riprendere a fare sport. Sul sito www.milanotornaincampo.it troverete le foto dei campi che potrete ricevere in formato digitale; con una donazione minima da 15€, riceverete anche la stampa della cartolina mentre con una donazione a partire da 80€ in su potrete ricevere a casa, stampato in grande formato, la foto del vostro campo preferito.

Con i fondi raccolti verranno acquistati palloni, palline e materiali sportivi da destinare alle associazioni sportive e a MilanoSport, la società del Comune di Milano che gestisce le strutture sportive pubbliche.
“Contribuire a far ripartire la pratica dello sport di base”, sostiene Sara Doris, presidente di Fondazione Mediolanum Onlus, “è un dovere prima di tutto sociale per me e per la Fondazione che rappresento. In questi mesi le famiglie si sono fatte carico anche dell’educazione sportiva, ma la gioia e la passione che respiro sui campi di calcio, di tennis, di basket, di rugby è un patrimonio che deve tornare a vivere e ringrazio Filippo Solibello per averci coinvolto nel progetto e il Comune di Milano che permetterà ai ragazzi di tornare in campo in sicurezza”.
“Grazie di cuore a nome di tutta l’Amministrazione comunale a Filippo Solibello e a tutti coloro che collaborano a questo bel progetto mirato a sostenere la ripresa dell’attività sportiva nella nostra città dopo il lungo stop imposto dall’emergenza sanitaria”. dichiara Roberta Guaineri, assessore allo Sport del Comune di Milano. “È importantissimo cheMilano torni in campo, perché praticare sport è un elemento fondamentale per il benessere di una comunità e vettore di valori essenziali per essere cittadini consapevoli”

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Carlo Tecce lascia il ‘Fatto’ per passare all”Espresso’ come inviato

Carlo Tecce lascia il ‘Fatto’ per passare all”Espresso’ come inviato

Ascolti a +37% e maggior permanenza dei più giovani davanti al piccolo schermo. L’effetto del lockdown sulle tv nazionali

Ascolti a +37% e maggior permanenza dei più giovani davanti al piccolo schermo. L’effetto del lockdown sulle tv nazionali

Tim esclude Huawei dalla gara per il 5G in Italia e Brasile

Tim esclude Huawei dalla gara per il 5G in Italia e Brasile