Tensioni Usa-Cina: Pechino annuncia nuova stretta su altri quattro media americani

Continuano le tensioni tra Usa e Cina sulla presenza di media nei rispettivi paesi. Dopo la scelta del Dipartimento di Stato americano di considerare altri 4 media cinesi come “missioni straniere” a causa del controllo diretto e indiretto esercitato dal governo di Pechino, la Cina ha chiesto alle sedi locali di quattro media americani – Associated Press, Upi, Cbs e Npr – di dichiarare in forma scritta le informazioni su staff, finanze e asset immobiliari.

Il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian (Foto Ansa – EPA/WU HONG)

E’ una misura “puramente di autodifesa” dopo “le discriminazioni e le restrizioni aggiuntive imposte dagli Usa a giugno”, ha detto il portavoce del ministero degli Esteri Zhao Lijian.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il premier Conte fa bene alla tv. Due terzi della platea per il Dpcm Natale: 18,641 milioni alle 21.29; 8,7 milioni sul Tg1. Tg2 assente

Il premier Conte fa bene alla tv. Due terzi della platea per il Dpcm Natale: 18,641 milioni alle 21.29; 8,7 milioni sul Tg1. Tg2 assente

La parola Covid spopola sui media (e prende il posto di Coronavirus). Nella TOP TEN seguono terapie intensive e contagio; boom vaccino

La parola Covid spopola sui media (e prende il posto di Coronavirus). Nella TOP TEN seguono terapie intensive e contagio; boom vaccino

Editoria, Riffeser: giornali cerniera tra istituzioni e cittadini. Servono aiuti come in altri paesi e progetti per modernizzare le edicole

Editoria, Riffeser: giornali cerniera tra istituzioni e cittadini. Servono aiuti come in altri paesi e progetti per modernizzare le edicole