Turismo, Franceschini rilancia: “Incoraggiare le riaperture ed estendere gli aiuti”

Il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, è intervenuto nel corso alla prima riunione del tavolo di crisi per il turismo, l’organismo istituito dal decreto rilancio per esaminare le problematiche connesse all’emergenza da Covid-19 e valutare l’adozione delle opportune iniziative, con prioritario riferimento alle misure compensative per far fronte ai danni diretti e indiretti derivanti dall’emergenza sanitaria, nonché alle esigenze di sostegno e agli interventi strutturali, al fine di creare le condizioni favorevoli per la ripresa, il consolidamento e il rilancio della filiera del turismo, anche grazie alla comunicazione coordinata verso i target interni ed internazionali dell’offerta turistica nazionale.

Il Ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini (Foto ANSA/ RAFFAELE VERDERESE)

“Nel ritorno graduale alla ripresa delle attività è necessario che il sistema di aiuti, ammortizzatori sociali e indennizzi si adatti ai settori che stanno riscontrando maggiori criticità”, ha detto. “Per questo siamo al lavoro per estendere le misure emergenziali e, al contempo, incoraggiando le riaperture nel settore turistico”.
“Per incentivare le riaperture – ha spiegato Franceschini insieme al sottosegretario Bonaccorsi – stiamo lavorando a una misura che consenta alle strutture che fanno uscire i propri dipendenti dalla cassa integrazione di non pagare per un tempo limitato gli oneri contributivi. Una misura temporanea che genera vantaggi per lo Stato, che avrà meno persone in cassa integrazione, e allo stesso tempo sostiene le riaperture”.

BONUS VACANZE – Alle ore 16 del primo giorno di attivazione del servizio, sull’app Io sono stati erogati più di 110mila Bonus vacanze per un controvalore economico complessivo pari a oltre 50 milioni di euro. Lo fanno sapere in una nota congiunta il ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo e il ministero per l’Innovazione e la digitalizzazione. La possibilità di ottenere il Bonus, precisano dai dicasteri, è estesa fino al 31 dicembre 2020.

CAMPAGNA VENETO, FRIULI, EMILIA ROMAGNA SU TV TEDESCA – “Friaul, Venetien und Emilia Romagna, die italienische Adria. Nichts liegt näher!“, ovvero “Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna, La Riviera Adriatica italiana. Niente di più vicino!”.  È l’invito rivolto per tutto il mese di luglio dalle tre Regioni ai turisti tedeschi con una campagna tv congiunta su Wetter.com, il più famoso sito di previsioni meteo tedesco (640 milioni di visitatori l’anno), e sul network di canali tv privati tedeschi Pro 7 / Sat 1.

La Costa Veneta, Grado e Lignano Sabbiadoro, e la Riviera Romagnola puntano sul turismo di prossimità di uno dei mercati europei più strategici, forti di caratteristiche comuni e specificità individuali. L’iniziativa di promozione congiunta in Germania dell’offerta di 300 chilometri di spiagge dell’Alto Adriatico è stata presentata oggi dai presidenti delle tre Regioni in un incontro con la stampa svoltosi simultaneamente in sedi diverse collegate tra loro in videoconferenza: Luca Zaia dall’hotel Cavalieri Palace di Jesolo Lido (VE),  Massimiliano Fedriga da Lignano Sabbiadoro (UD) e Stefano Bonaccini da Cesenatico (FC). Ad affiancare Zaia c’erano il vicepresidente Gianluca Forcolin, l’assessore al turismo Federico Caner, il sindaco di Jesolo Valerio Zoggia e il consigliere regionale Francesco Calzavara.
Uno spot tv da 20 secondi, presentato in apertura di conferenza, racconta, attraverso una carrellata di vivaci immagini piene di sole, mare e colori, i 300 km di spiagge e le suggestive località delle tre Regioni. Previsti oltre 2.000 passaggi sulla Web TV di “Wetter.com” e 830 passaggi televisivi su canali tv nazionali privati generalisti (PRO 7, SAT 1 , KABEL EINS) e su canali specializzati (SIXX, Sat 1 GOLD, PRO 7 MAXX, Kabel 1 Doku), con un programmazione concentrata sulle fasce orarie più strategiche, dalle 17 alle 20 e dalle 20 alle 23, che garantirà 115 milioni di contatti complessivi.
Pianificata anche una campagna online sul sito di Wetter.com con “traffic driver”, ovvero banner che rimandano ad un’apposita landing page “Für Ihren Urlaub an der Adria” (“Per la sua vacanza sulla Riviera Adriatica”) dedicata all’offerta di vacanza delle tre Regioni e con rimandi ai rispettivi portali turistici.
L’operazione si basa su un accordo triennale tra Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna con un investimento annuale di 300.000 euro (100.000 euro a Regione). La pianificazione per l’estate 2020 svilupperà azioni di comunicazione del valore di oltre 1,8 milioni di euro. In programma entro l’anno anche un Workshop, realizzato in modalità on-line con le piu moderne tecnologie digitali di comunicazione, per la commercializzazione delle proposte di vacanza delle tre Regioni. Data l’ampiezza dell’offerta, si prevede di ospitare oltre 100 buyer in rappresentanza di tutta la domanda turistica nazionale ed internazionale.

DATI ONU – Intanto l’Onu ha lanciato l’allarme in un rapporto della Conferenza sul commercio e lo sviluppo: la pandemia da coronavirus e le conseguenti restrizioni decise dai governi potrebbero causare alturismo globale e ai settori correlati mancate entrate da un minimo di 1,200 a un massimo di 3,300 miliardi.

(AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

SisalPay|5 la proximity banking company vicina alle persone per missione

SisalPay|5 la proximity banking company vicina alle persone per missione

Il nuovo numero di Prima è in edicola e digitale con lo speciale ‘Total Audio – La voce protagonista del mercato dell’ascolto’

Il nuovo numero di Prima è in edicola e digitale con lo speciale ‘Total Audio – La voce protagonista del mercato dell’ascolto’

Mediaset risponde alla lettera di Vivendi: disponibili a proposte ma resta risarcimento

Mediaset risponde alla lettera di Vivendi: disponibili a proposte ma resta risarcimento